Politecnico di Torino, borse di dottorato da 1.300 euro al mese in diverse disciplineIl Politecnico di Torino ha aperto le selezioni per il conferimento di borse di dottorato annuali del valore di 1.300 euro al mese: diversi i profili richiesti

Fonte: Corriereuniv.it

Un investimento totale di 2,6 milioni di euro, due distinte borse: quelle di dottorato e quelle di pre dottorato, un importo mensile del 25% più alto rispetto al minimo previsto dalla Legge; queste le azioni messe in campo dal Politecnico di Torino per rilanciare la ricerca ed attrarre brillanti dottorandi.

Nello specifico, i settori in cui sono previste le borse di dottorato per l’a.a. 2016 – 2017 sono:

Architettura. Storia e Progetto;

Beni Architettonici e Paesaggistici;

Bioingegneria e Scienze Medico-Chirurgiche;

Energetica;

Fisica;

Gestione, Produzione e Design;

Ingegneria Aerospaziale;

Ingegneria Chimica;

Ingegneria Civile e Ambientale;

Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Comunicazioni con curriculum in ‘Dispositivi Elettronici’ in convenzione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare;

Ingegneria Informatica e dei Sistemi;

Ingegneria Meccanica;

Metrologia in convenzione con l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM);

Scienza e Tecnologia dei Materiali;

Urban and Regional Development.

Possono concorrere alle borse i candidati in possesso di laurea Magistrale con votazione minima 95/110 oppure altro titolo accademico conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. requisito essenziale è la cometenza in lingua inglese certificata da attestato IELTS con punteggio minimo 5.0; oppure TOEFL Internet-based Test con punteggio minimo 77 oppure Computer-based Test con punteggio minimo 210 oppure Paper-based Test con punteggio minimo 547; oppure Cambridge ESOL examinations – General English exams con livello minimo “PET pass with merit”; o con attestazione di essere in possesso dei titoli di Bachelor e/o Master Degree conseguiti in università che eroga tutta la didattica in lingua inglese, con attestazione ‘The medium of instruction is English’.

Due le tipologie di posti a disposizione: i posti ordinari (posti con borse di studio di dottorato a tematica libera; posti con borse di studio di dottorato vincolate all’esecuzione di una specifica tematica; posti in esercizio di apprendistato e posti senza borsa di studio) e quelli riservati (posti riservati ad assegnatari di borsa di studio erogata dal Governo o da Enti pubblici nazionali o internazionali considerati idonei all’ammissione al dottorato; posti riservati ad assegnisti di ricerca).

Due anche le sessioni di dottorato: quella primaverile e la sessione estiva. I vincitori di un posto ordinario con borsa di studio di dottorato nella sessione primaverile, possono ottenere una borsa pre-dottorato per attività di ricerca della durata massima di 6 mesi con un importo mensile pari a quello della borsa di dottorato.

Le borse di dottorato hanno durata annuale e sono rinnovabili, conferiscono un importo pari a 1.300 euro netti mensili (circa 17.500 euro lordi annui).

La scadenza per presentare domanda di dottorato è fissata al 15 febbraio per la sessione primaverile, al 10 maggio per quella estiva. Le candidature vanno presentate esclusivamente online tramite la sezione del sito del Politecnico di Torino dedicata. Maggiori informazioni sono reperibili sul portale d’Ateneo. A questo link, invece, potete scaricare il bando ufficiale per le borse di dottorato al Politecnico di Torino.