'Unemployee of the year'' e ''Officina del cambiamento''. I contest di Benetton e ING Direct per chi pensa in grandeParola d'ordine: creatività. In grado di esprimere tutto il potenziale che avete dentro e produrre ricadute interessanti per la collettività

Fonte: Tesionline.it
di Miriam Carraretto

Dopo le campagne shock del passato, Benetton fa di nuovo centro puntando questa volta i riflettori sui giovani, generazione senza lavoro, e senza futuro. A cui, però, non si può smettere di dare fiducia.

“Unemployee of the year” (“Il non impiegato dell'anno”) è il contest lanciato da UNHATE Foundation, fondazione del gruppo Benetton, pensato per i giovani di tutto il mondo. Come funziona? Semplice: se non avete (ancora) trovato il posto fisso e avete in mente un'idea brillante che riguarda la realizzazione di opere artistiche oppure economiche, profit o non, ora potete provare a trasformarla in un vero progetto. Con obiettivi, strumenti e risorse necessarie. Le 100 migliori idee saranno finanziate con 5 mila euro ognuna e il vostro progetto diventerà realtà. Basta caricare on line un elaborato (rigorosamente in inglese) che spieghi brevemente di cosa si tratta.

Può essere un'idea legata al mondo della comunicazione, dai risvolti sociali o fortemente improntata al “green style”. Un modo alternativo di fare business, oppure semplicemente una piccola rivoluzione che cambia il nostro modo di vivere. Insomma, largo alla fantasia.

On line dal 18 settembre, si trova già di tutto. C'è Raquel, 24enne portoghese, che si è inventata una linea di scarpe con su scritte frasi che “incoraggino” la gente. “A positive step” l'ha chiamata. Vi chiederete perché proprio le scarpe. Beh, spiega lei, “perché ho notato che molte persone quando camminano guardano per terra, magari mentre riflettono sui loro problemi o prendono decisioni importanti”. Quindi, “ho pensato a qualcosa che influenzasse le persone in maniera positiva”, per infondere coraggio, speranza.

C'è Taulant, 24 anni anche lui ma di nazionalità serba, che vorrebbe creare un "Evergreen Hub", cioè un posto, stile ufficio, dove i ragazzi del suo Paese possano trovare tutte le informazioni utili per viaggiare in Europa, con un occhio alla formazione e al lavoro: corsi, conferenze, summer school, borse di studio, opportunità, stage. Con tanto di personale preparato che assiste i meno esperti nella stesura del curriculum o nell'application.

C'è anche Carlos, messicano classe '88, che vorrebbe collezionare foto artistiche di facce non famose. Espressioni di donne, di età diversa, che reinterpretano ciascuna a proprio modo, in giro per il mondo, l'essere glamour e di tendenza. Per dire “quanto sono speciali le donne essendo se stesse”.

Una prima scrematura degli elaborati più interessanti sarà fatta da una giuria creata ad hoc. Ma in un secondo step, saranno i membri della UNHATE Foundation Community a decidere chi è il migliore. Anzi, i 100 migliori. Avete a disposizione un solo voto e non potete assegnarlo al vostro progetto. Non dimenticatevi che, se vincete, avete 6 mesi di tempo per realizzarlo.

Per partecipare dovete essere maggiorenni e non avere più di 30 anni. Se non ce l'avete già, createvi un profilo Facebook e seguite le indicazioni contenute sul sito www.unhatefoundation.org.

Il contest si chiude alle ore 12 del 14 ottobre. La proclamazione dei vincitori avverrà entro il prossimo 31 ottobre. Per ulteriori info potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Altra interessante opportunità per le menti più brillanti arriva da ING Direct, che finanzia con 100 mila euro la start up più innovativa e tecnologicamente all'avanguardia tra quelle che presenteranno progetti nei settori dell’arte e della cultura, della moda e del design, della cucina e dell’alimentazione, dell'ambiente e del sociale, della formazione e dell'informazione.

L'iniziativa, dal nome che fa bene sperare, “Officina del cambiamento”, è realizzata in partnership con H-Farm e Il Sole 24 Ore. Il vincitore si porterà a casa la lauta somma in denaro e avrà anche la possibilità di sviluppare la sua idea nel contesto del venture incubator di Roncade.

L'iniziativa, ha spiegato il Direttore marketing e comunicazione di Ing Direct Sergio Rossi, “vuole essere un segnale importante e coincide con il nuovo messaggio che vogliamo comunicare, sintetizzato con lo slogan ‘prendi parte al cambiamento’. Anche Ing Direct è stata una start up. Nata 11 anni fa, ha lavorato per innovare un settore che appariva statico, introducendo, tra le altre cose, il conto deposito, semplificando i documenti che regolano i rapporti con i clienti, aprendo i canali del telefono e del web”.

Per partecipare c'è tempo fino al 15 dicembre. Ci saranno selezioni e tre eventi con la formula dello storming pizza in programma a Roma il 18 ottobre, a Torino il 22 novembre e a Milano l’11 dicembre. La premiazione finale si terrà il 24 gennaio a Milano presso la sede de Il Sole 24 Ore.

Regolamento completo su www.prendipartealcambiamento.it.