PricewaterhouseCoopers  cerca 475 neolaureati per consulenza e revisioneLa multinazionale di revisione e consulenza apre le candidature a giovani neolaureati e professionisti nelle sedi italiane

Fonte: Ustation.it
di Michele Spalletta

In un momento di forte crisi e di diminuzione di lavoro, è il settore delle consulenze a mantenere alta l’offerta. Ecco che il network multinazionale di revisione e consulenza PricewaterhouseCoopers cerca ben 475 giovani laureati da introdurre nel proprio organico nelle filiali italiane, entro giugno 2012.

I reclutamenti avverranno su scala nazionale e certamente riguarderanno le filiali di Roma e Milano. In attesa di specifiche dell’azienda, possiamo dare solo per probabili le integrazioni nelle altre filiali nazionali, che non sono certo poche: Bari, Bologna, Brescia, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Udine e Verona.

I giovani neolaureati andranno a potenziare i settori della revisione e dell’advisory, mentre per l’area aziendale del “Tax & Legal services” si cercano figure professionali, avvocati e commercialisti.

I requisiti di base per la candidatura sono spirito di gruppo, doti comunicative e flessibilità operativa. Inolter, essendo richiesta anche la disponibilità a trasferte su territorio nazionale ed estero, è necessaria la conoscenza della lingua inglese.

Se i professionisti potranno concordare l’inserimento in azienda in base alla formula di lavoro e alla propria esperienza, i neolaureati entreranno in PwC con contratti di apprendistato di varia durata. Ma l’obiettivo è la conferma a tempo indeterminato. L’elenco completo delle posizioni aperte e tutte le informazioni sulle modalità di selezione e inserimento sono disponibili nell’apposita area del sito istituzionale della società.