Antonio D'Andrea nuovo preside di Ingegneria civile e industriale alla SapienzaIl nuovo preside è stato eletto su un programma di rinnovamento e rilancio dell’istituzione universitaria e di riqualificazione delle sedi della facoltà, presenti anche nelle provincie di Latina e Rieti

Fonte: adnkronos

Antonio D'Andrea è il nuovo preside della facoltà di Ingegneria civile e industriale della Sapienza di Roma. D'Andrea, ingegnere civile trasporti, ordinario di Strade, Ferrovie e Aeroporti, è stato eletto con 177 voti mentre l'altro candidato in corsa, Guido De Matteis ordinario di ingegneria aerospaziale, ne ha riportati 110. Il nuovo preside è stato eletto su un programma di rinnovamento e rilancio dell’istituzione universitaria e di riqualificazione delle sedi della facoltà, presenti anche nelle provincie di Latina e Rieti.

"Dedicherò -spiega all'Adnkronos- grande attenzione alle esigenze degli studenti, alla qualità della didattica e a una sempre più ampia internazionalizzazione. La facoltà dovrà anche porsi al servizio delle istituzioni locali e nazionali, come anche degli enti pubblici e privati, mettendo a disposizione le competenze di eccellenza di cui dispone in tutti i campi dell’ingegneria, al fine di favorire l’innovazione e lo sviluppo, nel rispetto delle compatibilità ambientali ed economiche".

D'Andrea è anche direttore del Dipartimento di ingegneria civile edile e ambientale dell'Università La Sapienza, responsabile scientifico del Laboratorio materiali stradali dello stesso Dipartimento, delegato del Rettore per la gestione dei dati e per la didattica. Inoltre è membro effettivo del Consiglio superiore dei lavori pubblici, membro del Comitato tecnico permanente per la sicurezza dei sistemi di trasporto a impianti fissi presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e vice presidente della Società italiana infrastrutture viarie. Antonio D'Andrea è autore di numerose pubblicazioni sulle costruzioni stradali e ferroviarie, i materiali stradali e il riciclaggio dei materiali granulari.