Dopo la laurea? 1 studente su 6 sogna un impiego nelle TelecomunicazioniTelecomunicazioni che passione: più di 6 studenti universitari su 10 sceglierebbero il settore delle TLC come futuro lavoro. I dati presentati presso la Facoltà di Economia della Sapienza da VueTel Italia, secondo operatore internazionale di telecomunicazioni

Fonte: Corriereuniv.it

Un settore in crescita che offre anche opportunità di carriera internazionale: non a caso più della metà degli intervistati pensano a spiccare il volo per maturare esperienza all’estero, in particolar modo, verso le economie emergenti di Cina e India.

TLC al centro delle ambizioni dei laureandi: se il 64,8% degli intervistati considera il mondo delle Telco come fortemente attrattivo vista la costante crescita, meno di uno su cinque (18,82%) lavorerebbe nel settore in assenza di alternative, mentre per il 6,27% degli intervistati le TLC sono addirittura considerate una scelta prioritaria per il proprio futuro lavorativo. L’indagine ha coinvolto un campione di 400 studenti universitari, di cui il 42,75% ragazze e il 57,25% ragazzi, dell’ultimo anno della triennale(50,59%%) e del primo (17,25%) e secondo anno della magistrale (32,16%), intervistati con metodologia face-to-face nel mese di febbraio.

Tra i motivi che portano a scegliere il settore, anche la possibilità di fare esperienza all’estero: solo uno studente su dieci non prenderebbe in considerazione l’offerta. Destinazioni predilette, Cina e India, scelte dal 62,89% degli intervistati, seguite da Stati Uniti (16,02%), Sud America (13,28%) e Africa (7,81%). Una fuga dall’Italia? Niente affatto: il 58,82% dei ragazzi che hanno preso parte all’indagine, infatti, crede che il nostro Paese sia destinato a svolgere un ruolo sempre più decisivo nel settore e sia quindi una destinazione attrattiva in cui crescere professionalmente.

“Grazie alla collaborazione con VueTel Italia, la Facoltà di Economia de La Sapienza intende sempre più permettere ai giovani che stanno per affacciarsi al mondo del lavoro di confrontarsi concretamente con manager specializzati, scoprire quali opportunità professionali esistano e cosa significhi lavorare in settori strategici com’è quello delle telecomunicazioni”, commenta Fabrizio D’Ascenzo, Delegato del Rettore per i rapporti con le imprese e il mondo del lavoro Università La Sapienza, al termine dell’incontro, il primo di una serie in programma per tutto il 2016, mirati a presentare ai giovani italiani una finestra sul mercato delle telecomunicazioni internazionali. L’evento si inserisce nell’ambito di Campus TLC, un progetto di responsabilità sociale con cui VueTel Italia vuole favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.