Nella variante di un gene il segreto per un riso 'eccellente'Migliora la qualità e i raccolti

Fonte: ANSA

Un riso più lungo, di migliore qualità e raccolti più abbondanti sarà possibile grazie alla scoperta di nuove varianti genetiche. Il risultato, descritto sulla rivista Nature Genetics, è opera di due gruppi di ricerca dell'Accademia delle scienze cinese di Shanghai, arrivati allo stesso risultato in modo indipendente.

Un riso di migliore qualità generalmente è meno gessoso e ha altre caratteristiche invitanti, come quelle legate al tempo di cottura, la consistenza e il colore. Ma se finora sono stati identificati molti geni utili ad aumentare i raccolti, molti meno se ne sono trovati per controllare altri aspetti legati alla qualità. Adesso sono state identificate le varianti del gene chiamato LOCOs07g41200, che produce chicchi più lunghi, snelli, e meno gessosi: una migliore qualità che però non aumenta i costi del raccolto.

Nel primo studio i ricercatori guidati da Xiangdong Fu hanno incrociato due varietà di riso, una considerata di mediocre qualità e l'altra eccellente, per individuare il gene responsabile della migliore qualità. In questo modo hanno individuato la variante genetica dalla varietà ''eccellente'', e l'hanno messa in relazione con i grani più sottili.

Nell'altro studio, i ricercatori guidati da Jiayang Li, hanno utilizzato un metodo simile su varietà diverse di riso, per individuare il gene che migliora la qualità. Hanno così visto che la duplicazione in un gene portava a chicchi più lunghi e meno gessosi. Entrambe le ricerche hanno dimostrato che altre varianti genetiche, note per migliorare i raccolti o altre caratteristiche che influiscono sulla qualità, possono produrre varietà di riso d'elitre.