Niente più Erasmus per gli studenti svizzeriE' una delle conseguenze del referendum votato in terra elvetica che ha bloccato la libera circolazione

Fonte: Ustation.it

Dal prossimo anno accademico gli studenti svizzeri non potranno più partecipare al programma Erasmus.

A confermarlo è un portavoce della Commissione Europea. Il voto al referendum che si è tenuto in terra elvetica che ha deciso di bloccare la libera circolazione, infatti, ha portato immediate ripercussioni con l'abolizione di fatto di una serie di accordi stretti on l'Unione europea tra i quali quelli su ricerca e formazione.

Tra questi ultimi anche i programmi come Horizon 2020 e, appunto, Erasmus+ che, dall'anno accademico 2014/2015, non vedrà più la partecipazione degli studenti svizzeri.

"E' chiaro - ha dichiarato il portavoce Ue - che gli studenti svizzeri non potranno beneficiare del programma Erasmus al prossimo rientro accademico". Nessun problema, invece, per chi ha partecipato, o parteciperà, al programma di mobilità quest'anno.

Ma non è l'unico risvolto del referendum votato in Svizzera. La consultazione ha infatti deciso anche la reintroduzione di quote per l'immigrazione, che impone al governo svizzero di non firmare il protocollo per la liberalizzazione degli ingressi ai croati, entrati lo scorso luglio nell'Ue, creando così una disparità tra i cittadini europei.

Per questo l'Unione europea ha deciso di congelare tutti i negoziati in corso con Berna che, pur non essendo membro dell'Unione europea, fa comunque parte dello spazio economico europeo con quote importanti per l'economia europea. Basti pensare che da essa dipende il 78% delle importazioni e il 57% delle esportazioni.