Tre minuti per raccontare la scienzaDal 28 febbraio torna il talent 'FameLab Italia'

Fonte: ANSA

Tre minuti e una manciata di parole per raccontare la scienza: torna FameLab Italia, il 'talent show' dedicato ai ricercatori e alla loro passione per la divulgazione. A partire dal 28 febbraio l'evento italiano, organizzato da Psiquadro - Perugia Science Fest, farà tappa in sette città e si concluderà con la finale in programma il 3 maggio a Perugia. I vincitori voleranno nel Regno Unito, al Festival della Scienza di Cheltenham, per sfidare nella finalissima i concorrenti provenienti da altri 24 Paesi.

FameLab è una competizione internazionale ideata dal Festival della Scienza di Cheltenham e promossa in 25 paesi del mondo dal British Coucil, l'ente culturale britannico. Il format prevede un tempo massimo di 3 minuti per esporre un argomento scientifico in maniera brillante e comunicativa. Alle selezioni possono partecipare tutti coloro che si occupano di scienza e amano parlarne in pubblico: giovani ricercatori, studenti universitari, chiunque voglia raccontare con rapidità, leggerezza ed efficacia un po' della scienza con la quale ha a che fare ogni giorno.

Un compito che ''non è assolutamente facile'', come riconosce anche Paolo Nespoli, astronauta italiano dell'Agenzia spaziale europea (Esa) e tesimonial dell'iniziativa. Come in ogni talent che si rispetti, i partecipanti saranno giudicati da una giuria di esperti provenienti dal mondo della scienza e della comunicazione.

Le selezioni italiane inizieranno il 28 febbraio a Trento e proseguiranno a Trieste (7 marzo), Ancona (13 marzo), Perugia (15 marzo), Genova (15 marzo), Napoli (16 marzo) e Milano (16 marzo al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci).
La finale internazionale si svolgerà il 16 giugno durante il Cheltenham Science Festival, nel Regno Unito, alla presenza del pubblico in sala e in diretta sul web.