Azzerati i debiti borse di studio31mila studenti universitari in attesa

Fonte: Italpress.com

Azzerati i debiti per le borse di studio e aumentati del 10% i posti letto per gli studenti del Lazio: sono questi alcuni dei risultati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso la Regione Lazio, a otto mesi dal commissariamento di Laziodisu, avvenuta a giugno 2013. A presentare i dati il governatore Nicola Zingaretti, il vicepresidente Massimiliano Smeriglio e il commissario straordinario di Laziodisu Carmelo Ursino.

“Dopo 5 anni debito a zero per le borse di studio. Da giugno 2013 (data del commissariamento di Laziodisu) ad oggi la Regione Lazio ha trasferito all’ente oltre 70 milioni di euro”, ha spiegato il vicepresidente della regione Lazio Smeriglio. Per quanto riguarda le borse di studio, a giugno 2013 esistevano code di pagamenti risalenti al 2008. “Queste pendenze oggi non esistono piu’, per un totale di 31.280 studenti che hanno avuto accesso, a vario titolo, a forme di supporto allo studio da parte di Laziodisu”, ha spiegato il vicepresidente Smeriglio. Gli studenti aventi diritto sono poi aumentati rispetto allo scorso anno accademico, di 1100 unita’, con relativa diminuzione degli idonei non vincitori. Nello stesso tempo la Regione ha l’obiettivo di ridurre, entro l’anno accademico in corso, di almeno 1200 unita’ il numero degli studenti idonei non vincitori. In merito ai posti letto, nel 2014 a seguito dell’ultimazione di alcuni lavori di riqualificazione, il numero aumentera’ del 10% (+250 posti letto). E rispetto al tema del pagamento dei debiti pregressi nei confronti dei fornitori di servizi (manutenzione, mense) “entro il mese di febbraio 2014 verranno liquidate le pendenze relative agli anni 2011 e 2012 per un totale di oltre 15 milioni di euro”, ha aggiunto Smeriglio.