Concorsi truccati: i nomi dei vincitori erano noti da mesiUna lettera raccomandata con tutti i vincitori, inviata ad ottobre: tutti effettivamente nominati

Fonte: Studenti.it
di Tommaso Caldarelli

Concorsi truccati: i nomi dei vincitori della cattedra di Storia Antica erano noti da mesi. Parliamo di alcuni concorsi di abilitazione per la carica di docente ordinario all'Università. E' la partenza del nuovo sistema dell'Abilitazione Scientifica Nazionale voluto dal ministro Gelmini ed entrato a regime solo di recente se è vero che i risultati della commissione per la cattedra di cui parliamo sono stati pubblicati solo lo scorso martedì.

LA LISTA - L'ASN doveva servire a sanare le storture del sistema dei concorsi, quello in cui, nonostante le prove di selezione, alla fine passavano sempre e solo "i soliti noti". E invece, dimostra il Fatto Quotidiano, il nuovo sistema tanto nuovo non è. Lo scorso ottobre alcuni candidati hanno inviato una raccomandata con ricevuta di ritorno al Ministero dell'Istruzione e la stessa missiva è stata inviata al giornale: contenuto della lettera, i nomi, puntualmente elencati, dei vincitori di concorso a cattedra: conosciuti, dunque, mesi prima l'effettiva vittoria del concorso. Tale missiva è stata inviata anche al ministero che ha timbrato la ricevuta di ritorno, confermando dunque l'avvenuta ricezione. Ma il risultato non è cambiato.

SOSPETTI E VELENI - Come è possibile? I candidati esclusi sembrano chiederselo. Sopratutto considerando che la qualità accademica degli ammessi sarebbe discutibile rispetto a quella dei tanti candidati non vincitori: alcuni di essi, praticamente, studiosi di fama internazionale con pubblicazioni importanti e prestigiose al loro attivo. "I nomi dei 'fortunati", scrivono i candidati esclusi, "già circolavano ben prima della procedura di abilitazione. I sospetti sono divenuti certezze da almeno sei mesi". Ancora, "l'attribuzione dell'abilitazione non sempre è avvenuta su base meritocratica" anche perché negli scorsi mesi sarebbe stata "piuttosto intensa" la mole dei contatti fra i candidati e i loro commissari sostenitori.