Ai Golden Globes trionfo per 'Argo' e 'I Miserabili'. Battuto 'Lincoln'Due premi importanti anche per Tarantino. Ad Adele per 'Skyfall' premio per la migliore canzone originale

Fonte: Adnkronos.com

Sparigliando le previsioni della vigilia non è stato 'Lincoln' di Spielberg ma 'Argo', il film di Ben Affleck che racconta la storia vera di una riuscita operazione dei servizi segreti americani durante la rivoluzione khomeinista in Iran, il grande trionfatore dei Golden Globes, assegnati ieri sera a Los Angeles, al Beverly Hills Hotel, con il primo atto di quella che viene definita la stagione dei premi e che si conclude con la consegna degli Oscar, quest'anno il 24 febbraio. Ben Affleck è stato premiato come miglior regista ed 'Argo' come miglior film drammatico. Mentre il racconto della presidenza di Lincoln ad opera del regista di 'Schindler's List' si è dovuto accontentare del solo premio al migliore attore drammatico, Daniel Day Lewis, riuscitissimo nel ruolo del presidente.

Meglio ha fatto 'I Miserabili': Anne Hathaway, che veste i panni dell'operaia Fantine ne 'Les Miserables', film tratto dal famoso musical di Broadway, a sua volta adattamento del capolavoro di Victor Hugo, ha soffiato la statuetta a Sally Field, favorita nella categoria migliore attrice non protagonista per il ruolo della moglie di Lincoln. Ma 'Le Miserables' ha vinto anche nella categoria miglior commedia o musical e che ha visto anche la vittoria di Hugh Jackman nella categoria miglior attore brillante.
Due premi importanti anche a 'Django Unchained', lo spaghetti-western anti-schiavismo di Tarantino: Christoph Waltz ha vinto il primo premio della serata, quello al migliore attore non protagonista, e lo stesso Tarantino ha ottenuto il premio per la migliore sceneggiatura originale. Un Golden Globe è andato al film di Kathryn Bigelow sulla cattura e uccisione di Osama Bin Laden, 'Zero Dark Thirty': la protagonista Jessica Chastain ha ottenuto la vittoria nella categoria migliore attrice drammatica. Migliore attrice brillante è stata invece decretata Jennifer Lawrence per 'Il lato positivo'.

Il regista austriaco Michael Haneke, in corsa anche per l'Oscar, si è aggiudicato il Globe per il miglior film straniero con il suo 'Amour'. La cantante inglese Adele ha vinto per la migliore canzone originale con il suo successo 'Skyfall', colonna sonora dell'ultimo film di James Bond, e ha dedicato il premio al suo primo figlio nato da poco.

Ma forse la più grande sorpresa della serata è stata l'apparizione sul palco di Bill Clinton. L'ex presidente degli Stati Uniti d'America, che ha guadagnato una standing ovation del pubblico, ha presentato il film sul suo predecessore Lincoln, che ha definito ''un uomo capace di salvare l'Unione e abolire la schiavitù''.