Più vicini i telefonini che leggono le emozioniRiescono a interpretare il tono della voce

Fonte: ANSA

Dopo i telefonini intelligenti si preparano quelli 'emozionali': è stato messo a punto il primo software in grado di leggere le emozioni dal tono della voce con un'accuratezza nettamente maggiore rispetto agli attuali programmi di riconoscimento vocale. Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricerca dell'Università statunitense di Rochester ed è stato presentato negli Stati Uniti, a Miami, nel convegno sulle Tecnologie informatiche e il linguaggio.

L'idea dei ricercatori statunitensi è quella di poter definire mediante un algoritmo lo stato d'animo di chi parla senza preoccuparsi dei contenuti. ''Per calibrarlo - ha spiegato Wendi Heinzelman, uno dei responsabili dello studio - abbiamo usato le registrazioni di attori che leggono la data del mese. In realtà non importa quello che dicono, quello che ci interessa è come lo stanno dicendo''.
Il programma analizza 12 caratteristiche del linguaggio parlato, come tono e volume, per identificare tra sei possibili emozioni. Come spiegano gli stessi ricercatori, il nuovo algoritmo è in grado di raggiungere una precisione dell'81%, un miglioramento significativo rapportato ai software precedenti che raggiungono solo il 55%.

Lo studio ha permesso di sviluppare una semplice App che visualizza una emoticon triste o felice in base all'emozione registrata. ''La ricerca è ancora agli inizi - ha aggiunto Heinzelman - ma è facile immaginare un'applicazione più complessa in grado di utilizzare questa tecnologia in moltiplici campi: dalla regolazione dei colori all'ascolto di musica in accordo all'emozione registrata dallo smartphone''. La strada per arrivare a questi risultati è ancora lunga: come ammettono gli stessi ricercatori, sono necessari ancora grandi miglioramenti prima di poter utilizzare in maniera efficace il software in situazioni reali.