Ecco i geni che rendono le piante di riso steriliScoperta utile per migliorare i raccolti

Fonte: ANSA

Identificati tre geni nel Dna del riso che rendono sterili le piante ibride nate dall'incrocio di due varietà del cereale molto diffuse. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science, permetterà di manipolare e controllare questi geni in modo da migliorare qualità e quantità dei raccolti di un alimento fondamentale per la popolazione mondiale.

L'incrocio tra due diverse specie può spesso causare la nascita di una progenie sterile. Il caso più noto appartiene al mondo animale ed è quello del mulo, figlio dell'incrocio tra un cavallo e un asino, ma anche nel mondo vegetale può accadere la stessa cosa. Un esempio è proprio quello delle piante ibride di riso che nascono dall'incrocio tra due delle sottospecie di Oryza Sativa (nome scientifico del riso) maggiormente conosciute e coltivate al mondo: l'Indica e la Japonica.

I ricercatori cinesi dell'Università di Huazhong hanno cercato di indagare le cause della sterilità di questi ibridi analizzando una particolare regione del Dna del riso (chiamata S5) che era già nota per essere legata a questo fenomeno. Al suo interno hanno identificato tre geni cruciali: ORF5, il 'killer' dei gameti femminili del riso, il suo aiutante ORF4 e il loro nemico ORF3, che è invece il custode della fertilità. La sterilità delle piante deriverebbe proprio dallo scontro tra questi tre attori all'interno delle cellule: riuscire a gestire questa perenne lotta potrebbe servire in futuro a migliorare i raccolti di quello che e' l'alimento base per quasi tre miliardi di persone nel mondo.