Accordo tra la Sapienza e FGTecnopolo per accrescere le opportunità professionali internazionali dei laureatiLa collaborazione rivestirà particolare importanza in ambito internazionale

Fonte: Italiannetwork.it

Venerdì 22 giugno il Rettore della Sapienza, Università di Roma Luigi Frati e Maurizio Flammini, Presidente di FG Group e Chairman di FGTecnopolo sigleranno un accordo di collaborazione finalizzato alla creazione di un sistema di trasferimento produttivo di conoscenze e tecnologie per  accrescere le potenzialità del sistema Paese in termini economici e sociali.

La collaborazione rivestirà particolare importanza in ambito internazionale e punterà, da un lato, a generare sbocchi professionali per le nuove generazioni di laureati italiani e dall’altro, a supportare i Paesi in cui opera FGTecnopolo con attività formative e di aggiornamento tecnico del management locale.

FGTecnopolo, holding tecnica del Flammini Group, opera nei settori della consulenza e nella progettazione integrata per attività di architettura, ingegneria, project e construction management. In ambito internazionale è il promotore di FGTecnopolo Alliance che associa oltre 40 società specializzate negli ambiti dell’architettura, dell’ingegneria, del design, dell’arte, delle energie rinnovabili, delle tecnologie di informazione e comunicazione.

“La Sapienza – sottolinea il Rettore Luigi Frati - ha tra i propri obiettivi statutari il trasferimento dell’innovazione al sistema produttivo. Siamo certi che l’accordo con FGTecnopolo possa essere uno strumento importante per favorire la dimensione internazionale dell’ateneo, accrescere l’attività di ricerca e realizzare progetti-pilota integrati anche in settori innovativi offrendo opportunità occupazionali per i giovani".

Maurizio Flammini ha espresso grande soddisfazione per le opportunità che l’accordo apre sul piano dello sviluppo internazionale congiunto dichiarando: “sono certo che la collaborazione tra la realtà imprenditoriale di FGTecnopolo con il mondo accademico dell’Università La Sapienza e i giovani professionisti, costituirà un’opportunità formativa concreta sul campo ed una occasione di riflessione sugli scenari futuri e sulle innovazioni delle diverse realtà culturali. Stimolerà inoltre lo sviluppo di progetti innovativi in contesti internazionali e dal confronto con culture diverse, germoglieranno certamente nuove idee e modelli culturali di trasformazione del territorio”.

Nella logica della massima integrazione e condivisione dei saperi, l’impegno di FGTecnopolo si concretizza nell’avvio di una innovativa ed ambiziosa iniziativa: il Professional Lab finalizzata alla creazione di un Team interattivo di giovani professionisti che, accolti nella struttura di FGTecnopolo Building, un vero e proprio laboratorio operativo, trovano l’impulso per creare e condividere “Innovazione”. Professional Lab rappresenterà un’eccezionale esperienza di crescita e di avviamento professionale per i giovani che avranno a disposizione la struttura operativa di FGTecnopolo Building e un’organizzazione consolidata per confrontarsi con opportunità concrete e progetti in ambito internazionale. Il Professional Lab può diventare un polo di riferimento in cui università e impresa sono chiamate a pensare e a confrontarsi per crescere insieme facendo tesoro del proprio know how e delle proprie conoscenze.