Valore legale della laurea, in rete il contro sondaggioControquestionario sul valore legale del titolo di studio

Fonte: CorriereUniv.it

Inizia oggi il contro sondaggio sul valore legale del titolo di studio aperto a tutti i cittadini e indetto dalle Assemblee nazionali Università bene comune e Scuola bene comune. Insieme – sottolineano «per smascherare gli espedienti ingannevoli sottesi al questionario proposto dal ministro Profumo sul sito del MIUR». La consultazione si chiuderà il 15 maggio 2012.

«Da alcune settimane il sito del Miur ospita un questionario sul valore legale del titolo di studio, organizzato in modo tale che appare realizzato pregiudizialmente al fine di ottenere un risultato scontato: Sì all’abolizione del valore legale del titolo di studio. L’Assemblea nazionale per un’Università-bene-comune e la Convenzione nazionale della Scuola-bene-comune hanno pertanto deciso di proporre un loro questionario che risulti viceversa trasparente e senza secondi fini, esponendo esplicitamente gli argomenti sia di chi è favore sia di chi è contrario all’abolizione».

Attraverso l’iniziativa le due organizzazioni vogliono offrire ad ogni cittadina la possibilità di esprimersi in modo diretto sul tema: garantire o non garantire uguaglianza di opportunità nella formazione scolastica e universitaria alle nuove generazioni?

Da parte loro le Assemblee organizzatrici si sono già espresse negativamente rispetto all’abolizione del valore legale del titolo di studio. «La mossa del MIUR appare infatti rientrare nei piani del processo di privatizzazione dell’istruzione pubblica già in atto, come emerge dal complessivo definanziamento di scuola e università; dall’adozione di sistemi di valutazione punitivi; dal sostanziale azzeramento del fondo per il diritto allo studio; dal blocco del turn-over; dalla chiamata diretta degli insegnanti, dai contributi “volontari” delle famiglie per l’ordinario funzionamento delle scuole, e dall’aumento vertiginoso delle tasse universitarie».

Per rispondere al questionario clicca qui