MediaLibrary, la biblioteca multimediale gratuita a UrbinoDagli eBook ai quotidiani nazionali e internazionali, dalle riviste ai brani musicali, dai video alle foto, migliaia di contenuti online disponibili gratuitamente per studenti, docenti e personale dell'ateneo di Urbino

Fonte: Ustation.it
di Michele Spalletta

Il mondo del digitale entra sempre più prepotentemente in ambito accademico mettendo a disposizione numerosi strumenti utili soprattutto agli studenti. E' il caso dell'università di Urbino, dove è attivo da metà gennaio il Media Library Online, un progetto che mette gratuitamente a disposizione di tutti gli utenti dell'ateneo, docenti, studenti e personale, la possibilità di prendere in prestito attraverso un computer libri e altri contenuti digitali di biblioteche pubbliche.

Un servizio che ha immediatamente avuto un grosso successo. Basti pensare che nei primi due mesi già 686 utenti si sono registrati sul portale con quasi 7000 consultazioni online eseguite.

Per usufruire del servizio basta avere la tessera bibliotecaria, collegarsi al portale da qualsiasi dispositivo e consultare le migliaia di contenuti digitali presenti in archivio, tra eBook, video, film, foto, documentari, quotidiani di ben 89 Paesi in  40 lingue, community e social network. In totale su Media Library Online sono disponibili oltre 1700 quotidiani da tutto il mondo.

Un enorme database gratuito messo a disposizione grazie soprattutto all'opera avviata già nel 2008, quando l'università e la provincia di Pesaro-Urbino hanno deciso di unire gli sforzi per integrare i loro servizi bibliotecari, accorpando i vari database gestionali.

«Nel 2011 - spiega Sebastiano Miccoli, coordinatore Biblioteche Area GEPS e Polo SBN URB, che ha seguito il percorso progettuale - abbiamo guardato ancora avanti, avviando assieme all’Amministrazione provinciale il progetto di acquisizione di MediaLibraryOnLine, in vista di un duplice obiettivo: rendere possibile l’accesso a risorse bibliografiche e multimediali su tutto il territorio provinciale, anche da casa e anche in zone sprovviste di servizi bibliotecari “fisici”, nella consapevolezza che la diffusione della cultura contribuisce all’integrazione sociale, al benessere e allo sviluppo; in secondo luogo, avviare un processo di  educazione non solo dei nostri utenti, ma anche degli operatori delle biblioteche nei confronti delle nuove frontiere dell’eBook».

Ma non solo testi. Oltre alle versioni integrali in formato digitale di tutti i quotidiani nazionali,  internazionali e periodici, i classici, e persino le guide turistiche, su Media Library Online sono disponibili anche quasi 4 milioni di brani musical, dal pop al rock, dalla classica al jazz, fruibili in streaming o scaricabili gratuitamente.

Il servizio, oltre che per gli studenti e i dipendenti dell'ateneo, sarà disponibile anche per i cittadini di Urbino, che però, a differenza del mondo accademico, dovrà pagare una quota annuale di cinque euro che sarà reinvestita per il potenziamento e lo sviluppo del sistema.