Su Facebook arrivano i nemiciGrazie a EnemyGraph, potrete indicare come nemici o arcinemici gli altri utenti del social network. "Ciò che proponiamo è una blasfemia per i social media: invitare a condividere non solo ciò che ti piace, ma anche le persone o le cose che non ti piacciono”

Fonte: Ustation.it

Il suo nome è EnemyGraph ed è un’applicazione di Facebook che sembra essere destinata a far discutere molto. Infatti questa app permette di indicare come “nemici” altri utenti iscritti al Social: si possono scegliere tra utenti semplici, personaggi famosi, aziende o gruppi di discussione. Addirittura è possibile indicare qualcuno come “arcinemico”, se proprio non lo si sopporta.

Uno stravolgimento dei rapporti sociali spesso “patinati” di Facebook, dove fino ad oggi si potevano aggiungere solo gli “amici” o premere sul pulsante “mi piace”. Adesso i meccanismi potranno essere sovvertiti con la grossa incognita su cosa questo comporterà. Infatti adesso che si potranno indicare i nemici, cosa succederà nelle nostre bacheche?
In più EnemyGraph ti avviserà quando un tuo amico piacerà o stringerà amicizia con un tuo nemico, aumentando la zizzania nello spazio virtuale più gettonato al mondo.

A realizzare l’applicazione sono stati Dean Terry, direttore del programma sui nuovi media all’Università del Texas di Dallas, e lo studente Bradley Griffith.  Ed Terry che ha spiegato di aver creato EnemyGraph per dimostrare come nella vita reale le relazioni interpersonali siano molto più complicate di quanto Facebook, per varie ragioni di opportunità voglia lasciar intendere.

La parola “nemico” è un po’ forte anche per lo stesso realizzatore della app, che non avrebbe voluto usarla, ma la scelta è stata obbligata visto che il termine “dislike” (“non piace”) è ufficialmente bandito nelle linee guida fornite da Facebook agli sviluppatori di applicazioni indipendenti.

“Credo che anche i social media abbiano bisogno di un po' di sovversione – ha detto Terry -. Ciò che proponiamo è una blasfemia per i social media: invitare a condividere non solo ciò che ti piace, ma anche le persone o le cose che non ti piacciono”.

L’applicazione EnemyGraph