Parlamento Europeo. Gianni Pittella: in 10 università per parlare a giovaniCon Anna Maria Darmanin (Ces) sara' a Teramo, Salerno e Rende

"Andremo in 10 universita' europee a raccogliere le proposte dei giovani studenti sulle problematiche che li affliggono, come i tagli alle finanze pubbliche che sono un danno gravissimo per le nuove generazioni, e le porteremo all'attenzione del Parlamento europeo e del Comitato economico e sociale''. Lo ha detto il vicepresidente del Parlamento europeo, Gianni Pittella (S&D) ricordando che ''in passato l'Europa e' gia' intervenuta, ad esempio, per salvare molte universita' italiane dalla chiusura con gli aiuti dell'Ue''.

Pittella ha oggi lanciato all'Europarlamento l'iniziativa '5 ideas for a younger Europe' che consiste in una serie di visite nelle Universita' di dieci Paesi (Italia, Spagna, Polonia, Malta, Francia, Belgio, Portogallo, Regno Unito, Austria, Olanda) da effettuare insieme alla vice-presidente del Comitato economico e sociale europeo, Anna Maria Darmanin. L'obiettivo: ''Raccogliere pensieri, aspettative, preoccupazioni e speranze dei giovani studenti''.

Per Darmanin, "la disoccupazione a cui vanno incontro i giovani in Europa sara' sicuramente una problematica ricorrente nelle loro proposte ma - ha detto - ci aspettiamo nuovi suggerimenti su problemi meno noti". La prima tappa di Pittella e Darmanin sara' l'Università di Leeds (Regno Unito) il 10 ottobre e, quando passeranno dall'Italia durante il loro giro di visite che terminera' nell'aprile 2012, si recheranno a Teramo, Salerno e Rende (Cosenza).