Ranking Arwu. Otto università italiane tra le prime cento al mondoSecondo la classifica, stilata per settori disciplinari, sono otto le università italiane presenti tra i primi cento atenei del mondo

Fonte: Studenti.it
di Valentina Vacca

Dopo la delusione del ranking assoluto di Shangai nel quale non era presente nessuna università italiana, stavolta col Ranking Arwu, che a differenza della precedente classifica agisce per ambito disciplinare e facoltà, l'Italia figura per ben otto volte tra gli atenei di eccellenza.

I settori tematici presi in considerazione dal Ranking Arwu riguardano le scienze e la matematica, l'ingegneria e l'informatica, le scienze della vita e l'agraria, la medicina e la farmacia, e infine le scienze sociali. In quest'ultima categoria, come anche in quella di scienze della vita e agraria, l'Italia non compare, e in particolare per le scienze sociali si piazza male l'Europa in generale, poichè in quest'ambito a regnare sono quasi esclusivamente le università statunitensi.

Per quanto riguarda invece  le scienze e la matematica, troviamo due atenei italiani in classifica: Padova (76esimo posto) e Pisa (100esimo posto). Il Politecnico di Torino, situato tra la 52esima e la 76esima posizione, è l'unica università italiana presente nella classifica dedicata all'ingegneria e all'informatica, e si trova da sola nella classifica di farmacia e medicina anche l'Università di Milano.

Per quanto riguarda invece la classifica delle singole facoltà, per matematica sono presenti l'Università di Pisa in 52esima posizione e l'Università di Milano tra la 52esima e la 76esima, mentre per fisica troviamo Padova in 51esima, la Sapienza in 75esima e la Normale di Pisa tra la 52esima e la 76esima posizione.
In ambito chimico invece, a piazzarsi nel Ranking Arwu sono l'Alma Mater di Bologna e l'Università di Firenze.