Finanziamenti per i giovani studenti con il nuovo programma "Diamogli Credito 2011"Il progetto prevede l’erogazione di un prestito personale che possono richiedere gli studenti universitari e post universitari, residenti in Italia,  tra i 18 e i 35 anni. Pertanto l’iniziativa non presenta limiti di provenienza

Fonte: Corriere dell'Università Job

Finanziamenti per i giovani studenti con il nuovo programma Diamogli Credito 2011, realizzato dal Ministero per le Politiche Giovanili e dall’ABI, in collaborazione con il Ministero dell’Università e Ricerca e quello delle Riforme, per dare credito agli universitari in merito al pagamento degli studi o le piccole spese come l’acquisto di un pc o la caparra per l’affitto di una casa per i fuori sede.

Il progetto prevede l’erogazione di un prestito personale che possono richiedere gli studenti universitari e post universitari, residenti in Italia,  tra i 18 e i 35 anni. Pertanto l’iniziativa non presenta limiti di provenienza.

Il soldi richiesti potranno essere impiegati dai giovani per spese connesse alla loro condizione di studente. Per esempio,  pagare le rate delle tasse universitarie, finanziare il viaggio e il soggiorno Erasmus, iscriversi ad un master universitario, acquistare un pc portatile,  dotato di tecnologia wi-fi, pagare le spese d’affitto e l’eventuale intermediazione di un’immobiliare.

Gli studenti che intendono fare richiesta devono chiedere presso la propria segreteria il modulo di adesione al progetto Diamogli Credito 2011, che dovrà essere riconsegnato debitamente compilato. Se lo studente avrà tutti i requisiti la segreteria darà un codice PIN da consegnare alla banca per ottenere il prestito.

Il prestito rappresenta un’agevolazione nella costruzione del percorso di vita di un giovane.  L’esempio che ci viene dai paesi anglosassoni, dimostra che si tratta di un sistema creditizio dal risvolto umano che permette agli studenti meno abbienti di crearsi una strada per il futuro.