Carta dei diritti: la Gelmini incontra gli studenti solo per 15 minutiAlcuni rappresentanti dell'Unione degli Universitari avrebbero voluto confrontarsi con il Ministro ma non c'è stato tempo: l'incontro è durato solo una manciata di minuti

Fonte: Studenti.it
di Marta Ferrucci

Parte la campagna “Uniamo i diritti” per il riconoscimento di una carta dei diritti delle studentesse e degli studenti universitari.

L’appello è promosso dall’Unione degli Universitari, Studenti Per di Trento Unione degli studenti universitari di Venezia, Sinistra Universitaria della Statale di Milano, Le formiche democratiche della Cattolica di Milano, La terna sinistrorsa del Politecnico di Milano, le ListediSinistra della Bicocca di Milano, Officina 33 di Bergamo, il Sindacato degli universitari di Bologna, Agorà di Urbino e Officina Universitaria di Macerata. L’iniziativa, che vede promotori studenti di più di 40 atenei italiani, consisterà in una campagna di sensibilizzazione sulla democrazia negli atenei e sulla tutela della condizione studentesca.

Le prime firme di sostegno arrivano dal mondo della cultura e del sindacato. A sostenere l’appello anche Dario Fo, Franca Rame, Fiorella Mannoia, Silvia Calamandrei, Vera Lamonica, Rossana Dettori, Domenico Pantaleo.

Questo perché oggi per gli studenti non sono previsti dei diritti certi e garantiti, scritti e codificati in un sistema di regole. Avere regole certe significa poterne esigere il rispetto.Pensiamo che sia necessaria l’approvazione di una Carta Nazionale in cui siano stabiliti diritti su didattica, esami, tirocini, diritto allo studio, diritto alla mobilità, diritto alla valutazione.

L'Unione degli Universitari avrebbe voluto confrontarsi con il Ministro ma non c'è stato tempo: "L’attesa di un confronto è svanita presto" hanno dichiarato dall'Udu. "Questa è l’attenzione che il Ministro dedica agli studenti. Avremmo voluto discutere dello stato dell’università italiana, dei lavori delle commissioni che in questi giorni stanno modificando gli statuti delle università. Ma soprattutto volevamo portare le esigenze degli studenti universitari e delle proposte concrete. Mentre è sotto attacco la democrazia degli atenei e la rappresentanza studentesca, ci riorganizziamo e puntiamo ad ottenere una carta di riconoscimento dei nostri diritti".

> SCARICA L'APPELLO DELL'UDU PER LA CARTA DEI DIRITTI DEGLI STUDENTI