Scoperto il cristallo perfetto. L'importante risultato pubblicato sulla rivista Nature PhotonicsUn team di ricercatori della Sapienza e delle università dell'Aquila e di Gerusalemme ha messo a punto un cristallo in cui la luce si propaga senza diffrangere

Fonte: Uniroma.it

Una ricerca internazionale, realizzata da Sapienza- Istituto per i sistemi complessi Isc-Cnr (Claudio Conti), dall'Università dell'Aquila (Eugenio Del Re ed Elisa Spinozzi), la Hebrew University di Gerusalemme (Aharon J. Agranate) ha prodotto un importante risultato pubblicato sulla rivista Nature Photonics nel numero di gennaio.

Si tratta di un particolare cristallo ottenuto mescolando opportunamente una serie di componenti chimici, tra cui potassio, litio, tantalio, niobio e impurità di rame. Diversamente da quanto accade nei materiali normali, in cui la luce si propaga subendo una deviazione, in questo tipo di materiale un fascio laser procede senza deformarsi.

Questo effetto è indipendente dalle dimensioni del raggio luminoso e dalla sua intensità. Ciò apre prospettive per la realizzazione di nuovi tipi di microscopi e lenti capaci di trasferire immagini ad altissima risoluzione, potenzialmente con risultati molto superiori alle tecnologie oggi utilizzate.

L’articolo è consultabile su: http://www.nature.com