Studenti universitari compatti contro tagli alle borse di studioDocumento Udu approvato unanimità da Cnsu: il governo ci ripensi

Fonte: Apcom

Gli studenti universitari si schierano compatti contro i tagli alle borse di studio previsti dalla finanziaria 2010: a sostenerlo è oggi l'Unione degli universitari, che in una nota sottolinea come "il Cnsu, Consiglio nazionale degli studenti universitari, a partire dal gruppo 'Udu-rui-liste di sinistra' per finire agli studenti vicini alla Gelmini" sia "convenuto in una forte denuncia della cancellazione da parte del governo delle borse di studio e, nei fatti, dell'articolo 34 della Costituzione".

Secondo gli studenti si tratta di "un segnale importante, che si unisce alle proteste che l'Unione degli universitari stanno mettendo in campo per mercoledì e giovedì nelle città universitarie italiane". In base a quanto riferito dall'associazione, il documento presentato da un consigliere dell'Udu contro i tagli al diritto allo studio in finanziaria ha trovato "l'unanimità del Cnsu: per un diritto allo studio per il quale gli studenti chiedono che quell''anche se privi di mezzi' della carta costituzionale non venga cancellato dalla finanziaria ma sia un pilastro dell'emancipazione sociale e culturale del Paese".