Maturità: slitta di nuovo di un anno il bonus per l'universitàAnche quest'anno la maturità non farà punteggio per entrare all'università

Fonte: Dire Giovani

Tra poco più di un mese, il 22 giugno, prenderanno il via gli esami di Stato, ma i più bravi, quelli che aspirano al massimo del punteggio, anche stavolta non potranno giocarsi la carta del voto del diploma per accedere ai corsi a numero chiuso. Così ha deciso il governo che, nelle pieghe del milleproroghe approvato lo scorso febbraio, ha disposto un nuovo rinvio del provvedimento voluto dal governo Prodi per far pesare il voto dell'Esame di Stato e il curriculum scolastico al momento dell'entrata all'università.

È la terza volta che la novità slitta. Stavolta, come si legge nelle schede esplicative del milleproroghe, il problema è questo: "si determinerebbero effetti negativi sulle procedure di arruolamento degli ufficiali medici nelle accademie militari dell'esercito, della marina militare e dell'aeronautica". A questi ultimi non basterebbe più aver superato il test di accesso nelle loro accademie per poter studiare medicina. Un intoppo che dovranno risolvere il ministero dell'Istruzione e quello della Difesa. Gli ex ministri Giuseppe Fioroni (Istruzione) e Fabio Mussi (Università) avevano deciso di premiare i meritevoli affidando loro una 'dote' di 25 punti da utilizzare nei test di acesso alle facoltà a numero chiuso.

Il primo slittamento della norma era stato disposto già nel 2008, con il decreto legge 97. L'anno scorso, nel milleproroghe, un secondo rinvio, con annessa modifica: i punti da 25 sono scesi a 10 dopo le pressioni degli atenei e, soprattutto, delle facoltà di Medicina. Per le università non c'è modo di dimostrare che un 100 preso nell'istituto x abbia lo stesso valore di quello rpeso nell'istituto y. I dieci punti vanno assegnati "agli studenti che abbiano conseguito risultati scolastici di particolare valore" durante l'ultimo triennio e all'esame di Stato. Niente punteggio in più per chi ottiene la lode: il governo ha abrogato questa parte.

Il tutto, comunque, è rinviato ancora di un anno, se ne riparla nell'anno accademico 2011/2012, dunque, salvo nuovi rinvii, potranno beneficiare del bonus i ragazzi della maturità 2011, la prossima.