rietiBuoni risultati sul fronte dell'ambiente e dei servizi. Poche infrastrutture

Fonte: Il Tempo
di Alessandra Pasqualotto

Rieti e la provincia guadagnano punti e una qualità della vita migliore secondo il rapporto del Sole 24 Ore che ha proposto il dettaglio delle percezioni degli italiani. Nella fotografia del 2009 Rieti si attesta in 43ma posizione in compagnia di Venezia e Cremona, collezionando 8 posti in più della classifica rispetto al 2008 con 554 punti. A far crescere la performance reatina la buona percezione dei cittadini rispetto alla sicurezza: il sentiment sull'ordine pubblico, ad esempio, colloca Rieti al 36mo posto con un indice di 8,5 a spiegare quale è la presa di coscienza della gente rispetto al problema criminalità. Per la provincia un vero e proprio record se si pensa che per borseggi e scippi è al 38mo posto, mentre nella classifica degli appartamenti svaligiati si pone al 33mo posto. Undicesima piazza sulle 107 province sul fronte dell'allarme rapine, 22ma per quanto riguarda truffe e frodi informatiche e ottava per numero di minori arrestati e denunciati. Benino anche sul fronte dei servizi, ambiente e salute: la provincia è 59ma in compagnia di Isernia (la migliore è Bolzano). Meno florida la situazione rispetto agli affari e al lavoro. Il 68mo posto a livello nazionale attesta la provincia per quanto riguarda l'occupazione femminile (33 per cento la quota di occupazione), mentre la graduatoria di chi è alla ricerca di un posto di lavoro pone il territorio in 61ma posizione, secondo nel Lazio dopo Frosinone, mentre seguono Roma, Latina e Viterbo. In media il tenore di vita con Rieti che si attesta a centro classifica in 67ma posizione: in questo caso contano l'inflazione (45ma posizione complessiva), i consumi della famiglia (65ma), i risparmi allo sportello (78ma), il trend della ricchezza (65ma). La carenza di infrastrutture penalizza da sempre il territorio provinciale: nella fotografia della qualità della vita pesa il problema a tal punto da far finire Rieti al 95mo posto. A Rieti tante culle (33ma piazza) e tanti immigrati (55ma). Spazi importanti così come pure la popolazione secondo il rapporto del Sole 24 Ore: quarta posizione nella graduatoria che mette insieme densità demografica, arrivi e partenze, rapporto giovani e anziani, investimenti in formazione.