Le 50 università che danno più opportunità di lavoro

Ecco i 50 atenei globali che hanno un ottimo rapporto tra formazione e impiego, contatti con le aziende e reputazione tra i manager.

Fonte: Wired.it
di Caterina Maconi

Per andare sul sicuro – potendo – bisognerebbe iscriversi al Mit di Boston. Il Massachusetts Insititute of Technology è la prima università al mondo per chance di lavoro ai suoi laureati. A confermarlo è il QS World University Rankings, la classifica di QS Quacquarelli Symonds, che ha valutato 758 atenei nel mondo sulla base dell’impiegabilità che garantiscono. Spopolano le strutture statunitensi. Dopo il Mit c’è Stanford e poi la University of California di Los Angeles (Ucla).

In Italia

La prima italiana, il Politecnico di Milano, è nella top 50 (vedi la gallery) alla 41esima posizione.
Guadagna cinque posizioni la Sapienza, al 93esimo posto. Il politecnico di Torino avanza, rientrando nel range 111-120 da 121-130 e l’università Cattolica è poco distante, nel range 121-130.
Tra le prime 250 ci sono l’università di Padova (151-160), di Pisa (161-170), la Statale di Milano e le università di Torino e di Trento (tutte 201-250). La Federico II di Napoli è nella fascia 251-300, mentre tra la 301 e la 500 compaiono Ca’ Foscari, Pavia, Tor Vergata, Milano-Bicocca e Verona.

In Europa la prima è Cambridge (ottava), seguita da Oxford (decima) e dall’Eth di Zurigo (17esima).

Gli standard

Cinque gli indicatori utilizzati per vagliare le università pubbliche e private: i dati di 29mila persone di successo per capire dove abbiano studiato; la reputazione secondo l’opinione di oltre 44mila datori di lavoro nel mondo; le partnership tra le università e recruiter locali e internazionali; la presenza di aziende nel campus per intercettare talenti; la percentuale di occupati entro un anno dal conseguimento della laurea.

Questi parametri concorrono a dare vita alla classifica, ma se considerassimo solo quello riferito al “Tasso di occupazione dei laureati”, scopriremmo che è l’Italia è al secondo posto. Al primo c’è il Moscow state institute of international relations (100%), pari merito con l’Indian institute of technology Madras. Al secondo il Politecnico di Milano (99,9%), pari merito con l’University of Chicago, l’Amirkabir University of Technology e la Universidad Pontificia Comillas.

Nella gallery abbiamo raccolto le prime 50 posizioni della classifica complessiva. A parità di punteggio, osserverete che la classifica “salta” alcuni gradini.

Sfoglia la Gallery