sapienzaIl Senato accademico della Sapienza, riferisce l'Ateneo, ha deliberato di attivare una fase di revisione dello Statuto che mette in primo piano la riorganizzazione delle Facolta' e Dipartimenti

Fonte: Adnkronos

L'Universita' La Sapienza di Roma volta pagina e approva le linee guida per la riorganizzazione dell'ateneo. Il Senato accademico della Sapienza, riferisce l'Ateneo, ha infatti deliberato di attivare una fase di revisione dello Statuto che mette in primo piano la riorganizzazione delle Facolta' e Dipartimenti, con la conseguente abolizione degli Atenei federati, rivedere la logica di assegnazione delle risorse e rafforzare le strutture di governance centrale. Le linee guida sono state votate all'unanimita' dal Senato accademico.

Riguardo l'assegnazione delle risorse, l'Ateneo romano punta a definire nuovi criteri sulla base di efficacia, efficienza, costo e della programmazione-valutazione delle attivita' istituzionali di ricerca e didattica nonche' di servizio, in una logica di centralita' degli studenti e di sviluppo della ricerca. Per definire nello specifico le variazioni dello Statuto e per la predisposizione di un codice etico-deontologico e' stata inoltre deliberata l'istituzione di un Comitato tecnico.

Novita', infine, anche sul fronte tasse universitarie per gli studenti laureandi de La Sapienza. Il Senato ha infatti invitato le Facolta' a prevedere appelli anche nel mese di dicembre, per consentire ai laureandi di terminare gli esami di profitto entro l'anno solare e di laurearsi entro il 22 gennaio dell'anno successivo e ha confermato che l'iscrizione alla laurea magistrale sara' possibile fino al 29 gennaio.