youluwAlla base c'è lo stesso principio di Wikipedia, ossia la condivisione gratuita del sapere

Fonte: Corriere della Sera
di Federico Cella

"La Libera Università del Web è un gruppo di utenti di YouTube che ha come fine una migliore divulgazione e condivisione delle informazioni". Ecco l'inizio del manifesto della Luw, appunto la Libera Università del Web, spazio virtuale dove chi ha una conoscenza approfondita su una qualche tematica - matematica, filosofia, lettere, economia, anche greco antico - la mette a disposizione attraverso video ospitati su Youtube e coordinati dai volontari che hanno dato vita all'iniziativa.



Tramite registrazione, gli studenti che necessitano lezioni private (ma che magari non possono permettersele), gli studenti-lavoratori, i pensionati o chiunque ha voglia di proseguire la propria formazione, possono accededere agli appronfondimenti tenuti da cultori della materia. Alla base c'è lo stesso principio di Wikipedia, ossia la condivisione gratuita del sapere. "L'idea è nata nel febbraio 2009 e ha trovato molti consensi", spiega all'Ansa Aleandro Volpi, uno dei promotori dell'iniziativa. "La nostra struttura sfrutta la piattaforma di YouTube dove si tengono in video tutti i corsi, all'interno di playlist sui canali dei docenti. I nostri insegnanti, attualmente, sono tutti youtubers ed è possibile leggere nelle loro pagine personali i loro curriculum professionali e di studio". La Luw finora ha attivato 13 corsi classificati in sei Facoltà: Filosofia, Studi Sociali ed Economici, Scienze Teologiche, Scienze Matematiche, Lettere e Sicurologia. L'utenza varia dai 13 anni fino ai 65 anni ed è distribuita tra uomini e donne.