internautiPer i giovani britannici tra i sedici e i ventiquattro anni la rete è diventata ormai "parte integrante del loro mondo". Non hanno alcuna paura: "Non ti succede nulla se sai quello che stai facendo"

Fonte: Adnkronos

Non possiamo vivere senza internet. E' quanto pensa il 75% dei giovani del Regno Unito di età compresa tra i sedici e i ventiquattro anni. Si tratta di una vera e propria 'forma di dipendenza' dal web, che emerge da una ricerca condotta su quasi un migliaio di ragazzi dall'associazione britannica Youthnet. Di più. Gran parte degli intervistati ritiene di non aver bisogno di parlare con qualcuno per "risolvere i propri problemi", perché tutte le informazioni necessarie e le risposte si trovano in rete.

Dall'indagine emerge che il 45% dei giovani dichiara di essere sicuro di poter "trovare la felicità" in rete. Uno su tre ha una totale fiducia nel web e crede di poter raggiungere i propri obiettivi, semplicemente affidandosi a internet.

Non hanno paura poi della rete. Oltre i tre quarti dei giovani intervistati pensa che internet possa essere "sicuro" se, sottolineano, "sai quello che stai facendo". "Per le nuove generazioni il web fa parte integrante del loro mondo" dice il professor Michael Hulme dell'Istituto degli Studi Avanzati dell'Università di Lancaster. "Ci sono cresciuti - ha concluso - ed è per questo che il loro rapporto con internet è molto più profondo di quanto non possa essere quello dei loro padri".