ngongoIl Right Livelihood Award 2009 va a René Ngongo, fondatore di un'organizzazione congolese che lotta contro la distruzione delle foreste

Fonte: Vita.it

Il consigliere politico di Greenpeace Africa, René Ngongo, è stato premiato con il Right Livelihood Award 2009 – riconoscimento comunemente considerato come il "Premio Nobel Alternativo" - per il suo impegno nella protezione delle foreste e della giustizia sociale nella Repubblica democratica del Congo (RDC).

Ngongo, che oggi ha 48 anni, nel 1996 ha fondato l’OCEAN (Organisation Concertee des Ecologistes et Amis de la Nature) per dare voce e infrastrutture alla società civile congolese nella lotta contro la distruzione delle foreste. Laureato all’Università degli Studi di Kisangani, è un rinomato ecologista, ambientalista e difensore dei diritti umani. Ngongo è anche un esperto sugli effetti della distruzione ambientale nella foresta di Basin nel Congo. Inoltre, ha lavorato a lungo con le comunità forestali informandole dei loro diritti in materia di protezione delle foreste e conservazione ambientale.

René vive a Kinshasa con la moglie e quattro figli, fonte d'ispirazione per il suo lavoro. Ngongo commentando il premio, ha detto: «La ricca biodiversità delle nostre foreste potrebbe benissimo aiutare noi e i nostri figli ad adattarsi ai cambiamenti climatici, speriamo che questo premio possa contribuire a una maggiore attenzione al problema».

La collaborazione di Renè Ngongo con Greenpeace è cominciata nel 2004. E’ stato scelto per gestire l’apertura del primo ufficio di Greenpeace a Kinshasa. Da allora Ngongo ha continuato a fare pressioni su governi e organizzazioni internazionali per garantire trasparenza in materia di riforme forestali. Il bacino del Congo contiene la seconda foresta pluviale più grande al mondo dopo l'Amazzonia.

Felice di questo premio, il direttore esecutivo di Greenpeace International Gerd Leipold, ha dichiarato: "Mentre ci auguriamo che il Presidente Obama trasformi il Nobel per la pace in azioni concrete per la protezione del clima in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite di dicembre a Copenaghen, è gente come Rene Ngongo che ha già iniziato il lavoro maggiore. Persone come René sono veri leader ed è bello sapere che almeno un autentico eroe del clima sarà premiato in Scandinavia a dicembre”.

I Premi Nobel Alternativi saranno consegnati a Stoccolma, in Svezia, il 2 dicembre 2009, tre giorni prima dell'inizio dei negoziati delle Nazioni Unite a Copenhagen, fondamentali per affrontare la questione climatica.
La deforestazione è responsabile per il 20 per cento delle nostre emissioni annue di gas serra (oltre il settore globale dei trasporti).
Ngongo e Greenpeace chiedono che la comunità internazionale si accordi per fermare la deforestazione tropicale entro il 2015 promuovendo il progresso locale basato sulle alternative allo sviluppo industriale.