tesicampIl prossimo venerdì 9 ottobre presso il Palazzo dei Giureconsulti, a Milano, si svolgerà, per la prima volta in Italia,TesiCamp: neolaureati e laureandi avranno l'opportunità di presentare i propri lavori a un pubblico selezionato di aziende

Fonte: Unimagazine

Sponsor dell'iniziativa sono la Camera di Commercio e la Provincia di Milano che, tramite Forum Net Economy, offrono il supporto economico e organizzativo. "TesiCamp - spiega Alberto D'Ottavi, promotore dell'iniziativa insieme a Ivan Montis e Luca Galli- è un incontro dove neolaureati e laureandi potranno presentare i loro progetti e le loro ricerche in ambito di innovazione digitale a un pubblico professionale: persone d'azienda o d'università, blogger e giornalisti, etc. L'idea è, quindi, di ribaltare l'aula classica: gli studenti prendono la parola e tutti gli altri discutono". "L'idea è nata con i miei due soci - continua D'Ottavi -Siamo tutti professionisti del web da molti anni, in diversi modi, oltre che docenti in università e accademia. Sappiamo dunque che dagli studenti arrivano contributi di valore, mentre le aziende cercano sempre nuove idee efficaci per affrontare le sfide della Rete. Inoltre, con Infoservi.it, partecipiamo attivamente alla Blogosfera e al fenomeno dei Barcamp. Quando abbiamo incontrato il bando del Forum, anche se non organizziamo eventi di mestiere, abbiamo pensato fosse una bella occasione per tutti, mettere insieme le cose"

L'evento è parte del calendario di appuntamenti di Innovation Circus. La testata Corriere.it, versione online del Corriere della Sera, è media partner dell’iniziativa insieme a Infoservi.it, blog leader di tecnologia e cultura digitale, e a Innov'Azione, prima rivista italiana dedicata al mondo delle start-up. L'evento ha inoltre il patrocinio di due importanti istituzioni accademiche: l’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica di Milano e la Scuola di Media Design e Arti Multimediali della NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Sponsor tecnico per l'organizzazione è Digital Events, divisione di Marketing Multimedia. Il programma è disponibile sul blog dell'evento, http://Tesicamp.org. Si parlerà di innovazione digitale in marketing, comunicazione, media, arte, spettacolo e formazione. Il livello dei lavori che si stanno raccogliendo è di altissima qualità e già adesso è possibile trovare sul sito i titoli di alcune delle tesi che verranno presentate e i loro autori.

In occasione di TesiCamp verranno anche presentati in anteprima i risultati di "Status Update", nuova ricerca sul life-streaming nei media sociali condotta dagli studenti del Social Media Lab dello IULM. La ricerca esplora i vari modi in cui l'aggiornamento del proprio status nei social network come Twitter e Facebook sia utilizzato come strumento per costruire relazioni, condividere la vita in tempo reale ma soprattutto creare un nuovo ambiente comunicativo costantemente attivo e immersivo. Al termine della giornata si svolgerà una tavola rotonda in cui la parola passerà a un gruppo di esponenti di primo piano dell'innovazione nelle aziende, nelle istituzioni e nell'accademia, tra cui Ruggero Eugeni, direttore Almed Università Cattolica. I partecipanti alla tavola rotonda discuterrano di "Come diventare protagonisti
dell'innovazione digitale", ossia di opportunità e difficoltà che i laureandi e i neolaureati di Tesicamp hanno di fronte per il loro futuro di professionisti. Quali siano le strade da percorrere e come stabilire un contatto proficuo con le aziende del settore due tra i temi che verranno trattati, oltre alla riflessione su come trasformare idee e progetti in nuove imprese, trovando i finanziamenti per una start-up.

Sul blog anche aggiornamenti, istruzioni pratiche e, al termine dell'evento, verranno rese disponibili presentazioni, documentazioni e informazioni sui partecipanti. Per ulteriori informazioni si può contattare lo staff di TesiCamp all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
“Abbiamo voluto unire l'esperienza professionale sul Web con quella universitaria- spiega Ivan Montis- L'unione dei due mondi, infatti, è uno strumento essenziale per affrontare le sfide della Rete, soprattutto oggi che si affacciano al mondo del lavoro i primi veri Digital Natives”.

E in futuro? "Tipicamente l'innovazione digitale arriva 'piano piano, e poi all'improvviso'- conclude D'Ottavi- Ora siamo in questo momento, che è al tempo stesso devastante e di grande opportunità. Quindi bisogna concentrarsi sul secondo punto. Gli studenti di oggi, essendo 'nativi digitali', fanno un uso avanzatissimo delle nuove tecnologie, pur mancando d'esperienza. Le aziende, invece, sono nella situazione opposta. Per questo l'incontro dei due mondi è "win-win", un guadagno per tutti. Oggi vediamo più gli aspetti negativi. Tra qualche tempo, invece, chi avrà investito sul digitale ne raccoglierà i benefici e potrà ripartire alla grande".