Danze d'Oriente al Flavio VespasianoSpettacolo di beneficenza con 'Il Libro della Vita' e la compagnia Al Kamar Al Rakas - La Luna Danzante

Fonte: Ilgiornaledirieti.it
di Anna Negri

Venerdì 1 marzo alle ore 21 andrà in scena presso il Teatro Flavio Vespasiano lo spettacolo di danza Orientale “Il Libro della Vita - El Kitab el Ayat", a cura della compagnia Al Kamar Al Rakas - La Luna Danzante con la regia di Anna Maria Malgeri, in arte Nour el Ayat. Nour el Ayat, docente e coreografa di Al Kamar Al Rakas, nonché interprete ella stessa, ha iniziato a studiare danza mediorientale nel 1989, sia in Italia che all’estero e dal 1994 insegna danza del ventre a Roma e da 5 anni insegna a Rieti, nella sede distaccata in località La Spera a Rivodutri. Attenta estimatrice della tradizione araba nel senso più ampio del termine, si è avvicinata alla cultura delle singole popolazioni anche tramite la conoscenza diretta portando avanti, con le sue danzatrici, un articolato programma di spettacoli. Nour el Ayat ci dice : «Ho conosciuto prima della danza la bellezza della musica araba e non solo! L’amore per la Terra e per la vita nonchè la tristezza dell’abbandono, tutto è dentro la musica e la danza».

Il messaggio di Al Kamar al Rakas: «Quello che l’uomo cancella dalla sua memoria il corpo lo conserva», la danza rimane dentro di noi con il passare dei secoli e man mano che il tempo passa e le culture modificano le loro regole, il corpo sommerge le sue antiche radici, i suoi ricordi ancestrali fino a renderli invisibili. Ma le nostre radici ci sono sempre e, se togliamo tutti i veli, le sovrastrutture dal nostro essere ecco che riappare la danza.

Antica quanto il mondo, nata per esprimere quello che non si poteva o non si sapeva esprimere con il linguaggio, la danza è una delle espressioni insite nell’uomo. La Danza Orientale è una danza ancestrale del nostro cuore. Venti le danzatrici di Roma, Rieti, Ostia e Bolzano che scenderanno in scena per rappresentare 'Il Libro della Vita', un racconto fantastico che parte dalla nascita dalla vita sulla Terra, fino alla sua distruzione. La Terra rinascerà quindi con nuova luce nella pienezza di una brillante energia.

Il racconto, interpretato con la Danza Orientale, la Danza del ventre e non solo, accompagna lo spettatore in questo viaggio, dove la danza viene interpretata nella sua accezione più ampia di armonia tra il movimento del corpo e la musica... La parola dei due menestrelli…. Fabrizio Pampana e Paola Simeoni, aiutano gli spettatori a seguire l'interpretazione del racconto dandogli degli spunti di riflessione. La musica degli Arceri di San Giovanni, eccezionalmente accompagnati dal maestro George Alfi, accentuerà i passaggi salienti del racconto.

Lo spettacolo è stato presentato in prima nazionale a Bolzano, a seguire Roma e venerdì 1 marzo p.v. sarà in scena a Rieti. Prossimi appuntamenti sono il teatro Valle di Roma, Siderno e Reggio Calabria.

Sarà possibile acquistare il biglietto, del costo di 12,00 Euro, presso il botteghino del Teatro Flavio Vespasiano, venerdì 1 marzo 2013 dalle ore 18,00 alle ore 21,00 o su prenotazione ai numeri 3485531802 e 3383856323. Il ricavato sarà devoluto in beneficienza alle attività dell’associazione OLTRE CONFINE con lo scopo di far costruire nel Malawi un pozzo che porti il nome Al Kamar Al Rakas - La Luna Danzante.