Week end esplosivo alle Officine VarroneVenerdì per la prima volta a Rieti i Veeblefetzer & The Mariglods

Fonte: Setteminuti.it

Grande carica, trasmettono un senso di divertimento gioioso e sereno, frutto di un piglio professionale e allo stesso tempo non troppo serioso, i musicisti romani che venerdì sera 1 febbraio alle 21.30 apriranno il week end alle Officine Fondazione Varrone nell’ambito della rassegna Le Stagioni della Cultura promossa dalla Fondazione Varrone in collaborazione con il Teatro Rigodon, La libreria Moderna, Machina.

In arrivo a Rieti a Largo S.Giorgio il gruppo romano che sta riscuotendo molto successo in tutta Italia, i Veeblefetzer un quartetto che ha alle spalle anni di attività con gruppi come Torpedo, Reggae Circus, Rein e Pink Puffers. La formazione, composta da voce e chitarra, tromba, susafono e batteria rende il timbro del gruppo decisamente riconoscibile e originale, che sintetizza questa fantasticheria ritagliandosi un singolare spazio nel panorama della musica indipendente. Grazie ai testi in inglese gli orizzonti si fanno più labili e i confini facilmente valicabili. Le loro liriche ci parlano di sapori, risate, paesaggi, odori e sentieri. “ Siamo molto contenti di essere riusciti a portare a Rieti questo gruppo che proporrà anche al pubblico delle Officine, ingenti quantità di sonorità roots reggae, dub, rock'n'roll, gypsy punk, jazz manouche e murder ballads - commenta Silvia Dionisi titolare della Libreria Moderna , impresa culturale delle Officine Fondazione Varrone: L'approccio musicale del gruppo è ruvido, impulsivo, primordiale e allo stesso tempo tende alla ricercatezza. La critica musicale lo definisce un vero marchingegno sonoro con imprevedibili effetti a catena. Lo spettacolo dal vivo è energico e ballabile. Dicono di sé: I Veeblefetzer & The Manigolds: ”immaginate Tom Waits festeggiare tre giorni di fila in compagnia di Lee “Scratch” Perry e Joe Strummer al matrimonio di Emir Kusturica.” (http://www.veeblefetzer.it/)

N.B. Il programma della rassegna è visionabile sul sito www.fondazionevarrone.it e aggiornamenti quotidiani sulla pagina facebook, officine fondazione varrone