Fondazione Varrone, partono i corsi di formazioneNovità esclusiva la scuola di cinese e si prosegue l’esperienza della palestra di inglese e del laboratori di moda, costume e design. In arrivo anche laboratorio di ricamo e teatro

Fonte: Ilgiornaledirieti.it
di C. R.

Partiranno a Marzo per proseguire fino a giugno i nuovi corsi formativi promossi dalla Fondazione Varrone. Come già annunciato lo scorso anno, verrà proposta alla città per la prima vola una scuola di lingua cinese che sarà gestita dall’Istituto Orientalmente specializzato esclusivamente nell’insegnamento della lingua e della cultura cinese. Il corso che partirà a fine febbraio, sarà rivolto a tutti coloro interessati ad avvicinarsi per la prima volta allo studio della lingua cinese e che abbiano conoscenza intermedia della lingua inglese e dimestichezza con i mezzi informatici.

L’organizzazione del corso prevede un totale di 80 ore di cui 30 impartite dal docente italiano e 50 da quello cinese. Inoltre saranno organizzate delle videoconferenze con il docente di madrelingua in una sala opportunamente attrezzata nel Palazzo dei laboratori delle Officine Fondazione Varrone. Per questo esclusivo ed innovativo progetto della scuola di cinese la Fondazione sosterrà tutti i costi esclusi quelli dei libri di testo che saranno a carico dei partecipanti.

«Stiamo proseguendo nel nostro obiettivo di far diventare Rieti un funzionale distretto culturale, realizzando anche una scuola di lingua cinese – ha dichiarato il Presidente della Fondazione – Orami da anni mandiamo i nostri borsisti Intercultura a studiare in Cina, che volenti o nolenti è la più grande potenza economica del mondo. Inutile costruire dighe di carta , ci attende un mondo multietnico e multilinguistico e dobbiamo essere preparati e formati e la conoscenza delle lingue diventa fondamentale per il futuro occupazionale non solo delle nuove generazioni».

Torna dopo il grande successo dello scorso anno, la Palestra di inglese che sarà aperta anche a coloro che non hanno partecipato al primo ciclo, mentre per i corsisti che hanno frequentato lo scorso anno è previsto un nuovo livello di approfondimento. I corsi gratuiti saranno tenuti da due insegnanti di madrelingua, Susan Micocci e Geraint Douglas Evans. La palestra, i cui incontri si terranno nei locali delle Officine Fondazione Varrone, partirà a Marzo e si chiuderà a giugno. Ed infine parte nel 2013 anche il tradizionale e consolidato laboratorio di moda, costume design.

Alla luce dell’eccezionale risposta avuta già nel 2011, la Fondazione ha ritenuto opportuno far proseguire la formazione ai corsisti della prima edizione, che già hanno ricevuto un attestato di merito per i risultati raggiunti, predisponendo un corso avanzato per il perfezionamento delle tecniche acquisite. Previsto anche un corso per i neofiti. I corsi ( avanzato-base), che inizieranno a Marzo per concludersi a Giugno, saranno curati dalla stilista Silva Bruschini, docente di storia del costume, abbigliamento, moda,tecnologia tessile con una pluriennale esperienza come costumista per opere teatrali, liriche e danza.

«Abbiamo voluto promuovere ancora una volta la creatività – ha commentato il Presidente della Fondazione Varrone, Innocenzo de Sanctis - E abbiamo ritenuto utile fa continuare il percorso formativo ai vecchi corsiti e dare comunque un’opportunità anche ai nuovi candidati che potranno apprendere tecniche per realizzare concretamente accessori, oggetti, costumi, contribuisca a valorizzare l’estro, l’inventiva di coloro, dai giovani ai più maturi, intendano misurarsi con una nuova esperienza artigianale che potrebbe diventare anche una nuova opportunità professionale».

In programma nei prossimi mesi anche l’attivazione dei corsi di teatro e ricamo. Tutti le informazioni e i moduli di iscrizione relativi ai corsi si potranno scaricare dal sito, e sulle brochure esplicative che verranno ampiamente diffuse.