Ritorna OrientaSud, il salone delle opportunità per i giovani del mezzogiornoDal 18 al 20 ottobre a Città della Scienza, Napoli

Fonte: Universy.it
di Andrea Bianco

Torna a Napoli la manifestazione che sostiene i giovani nella costruzione del proprio progetto formativo e professionale.

Le aziende incontrano i giovani in cerca di lavoro. OrientaSud favorisce l’incontro-confronto con il mondo del lavoro. Qual è il modo per presentarsi in maniera incisiva sul mercato? Come si scrive un curriculum vitae? Quali sono i ruoli e i lavori più richiesti? Quali strategie attivare per la ricerca del primo lavoro? Queste ed altre le domande a cui troveranno risposta universitari, laureati e giovani in cerca di lavoro nella giornata del 18 ottobre, grazie agli spazi espositivi-informativi e ai workshop sul tema.
Per aziende e imprenditori è previsto, inoltre, un workshop sul benessere organizzativo tra transizioni e career counselig.

L’internazionalizzazione. Il Salone dedica uno spazio all’internazionalizzazione, promuovendo le opportunità di studio e di lavoro all’estero attraverso workshop rivolti ai giovani laureati su come lavorare nell’Unione Europea (EPSO), ai laureandi su come strutturare percorsi di studio internazionali ed anche ai ragazzi in uscita dalle scuole superiori di secondo grado al fine di agevolare la costruzione di percorsi formativi più ricchi e consapevoli.

Ricerca Innovazione. Campania Innovazione, Agenzia Regionale per la promozione della Ricerca e dell’Innovazione, porta ad OrientaSud l’esperienza positiva della prima edizione di Creative Clusters, un percorso laboratoriale che sostiene lo sviluppo di idee imprenditoriali e che presto chiamerà a raccolta, con la seconda edizione, la creatività di altri giovani campani. L’Agenzia inoltre organizza un convegno il 19 ottobre alle ore 9,30 per lanciare e promuovere i servizi e le attività della Rete Regionale dell’Innovazione.

Mestieri. Una giornata, il 19 ottobre, dedicata alla riscoperta dell’importanza dei mestieri per i giovani che purtroppo pagano, dal punto di vista lavorativo, il prezzo più alto della crisi. Durante la visita al Salone i ragazzi potranno raccogliere informazioni su come avviare un’impresa e assistere in loco all’esibizione di artigiani esperti che interverranno per proporre i loro vecchi mestieri. In Italia ci sono alcuni mestieri “in via d’estinzione” che continuano tuttavia ad essere ricercati ma non sono considerati dai giovani.

Volontariato. Tanti i giovani che hanno risposto al bando lanciato quest’anno per diventare “Volontario Orientasud”. I volontari saranno impegnati in diversi settori della manifestazione dall’area comunicazione, all’area internazionalizzazione, dall’area marketing, all’area orientamento studenti. L’intento dell’iniziativa è quello di consentire un apprendimento/condivisione di conoscenze e competenze in ambito informale, incoraggiando la partecipazione attiva dei giovani in contesti socio-culturali attraverso il confronto e lo scambio di esperienze di vita, lavorative e formative. Il 18 ottobre sarà la giornata dedicata a tutte le associazioni studentesche, culturali e giovanili, che in un apposito spazio condivideranno mission, obiettivi ed iniziative per animare e sostenere il tessuto sociale e culturale del territorio. Alle ore 11,00 poi è in programma il workshop: “Il volontariato come acquisizione di conoscenze e competenze per il primo impiego”.

OrientaMedia. Scegliere il percorso da intraprendere dopo la scuola media inferiore è un processo complesso che spesso vede protagonista la famiglia e non i ragazzi stessi. È fondamentale, invece, supportare i più giovani ad appropriarsi della scelta del proprio futuro già da questo momento, accompagnandoli in un processo che richiede soprattutto curiosità verso se stessi per capire le proprie attitudini e propensioni e verso le sempre più complesse scelte formative. Per queste ragioni il 20 ottobre Orientasud aprirà per la prima volta anche alle scuole medie con attività informative e formative dedicate ai giovani studenti, docenti e genitori.

Rapporto Nazionale sull’Orientamento. Il 20 ottobre alle ore 9,30 l’ISFOL, l’Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori, presenta i dati nazionali emersi dal Rapporto e li metterà a confronto con le esperienze locali. Un importante occasione per facilitare l’incontro e lo scambio fra le istituzioni e gli operatori territoriali ma anche uno stimolo che, attraverso la contestualizzazione e valorizzazione dei risultati locali, intende dare slancio a processi d’integrazione, percorsi di rete e nuove prospettive per il futuro.

Colloqui individuali. L’area orientamento in-formativo e counseling, ha, sin dalla prima edizione, caratterizzato la manifestazione, si tratta di uno spazio di in-formazione e di ascolto mediante colloqui individuali con educatori, orientatori e psicologi OrientaSud su obiettivi personali e opportunità di formazione e di lavoro.