Alex Ferguson, leggenda del calcio, tiene lezione all'universitàIl tecnico scozzese del Manchester United sarà ospite lunedì della Luiss Guido Carli per parlare della figura, da lui inventata, dell'allenatore-manager

Fonte: la Repubblica
di Matteo Pinci

La leggenda del calcio britannico sbarca a Roma. Sir Alex Ferguson, tecnico scozzese del Manchester United, sarà lunedì nella capitale, università Luiss Guido Carli, per il debutto ufficiale da professore. Alle 16.30, l’università di Confindustria ospiterà la lezione "Il manager in una società di calcio: il modello Manchester United", ispirata al lavoro dell’allenatore del club inglese, che ha rivoluzionato il modo di intendere il ruolo di tecnico in una squadra. Ferguson, che siede sulla panchina del Manchester dal 1986 ha inventato la figura del manager a tutto tondo (poi adottata anche da altri tecnici della Premier League inglese) sostituendola a quella del tradizionale allenatore.

Nei 24 anni con i Red Devils, “Fergie” ha vinto tutto: due Champions League, undici volte il campionato, 5 Fa Cup, 4 coppe di lega, una Supercoppa europea, una intercontinentale e un mondiale per club. Successi che, il 20 luglio 1999, gli sono valsi il titolo di “Sir”, con cui la regina Elisabetta lo ha nominato Comandante dell'Ordine dell'Impero Britannico. Nel corso della lezione – in cui Ferguson parlerà anche di calciomercato, del fair play finanziario imposto dall’Uefa e del suo futuro (alcune voci vorrebbero il suo ritiro dall’attività già al termine della stagione) – il tecnico riceverà il premio "Etica nello Sport", assegnato dal Movimento per l'etica e la cultura nello sport, in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università Tor Vergata.