Tony Harrison, poeta classicista-proletario alla Sapienza"Come tu sia diventato un poeta è un mistero/Da dove hai preso il tuo talento? Rispondo: Ho avuto due zii, Joe e Harry/ Uno era balbuziente e l’altro muto" | Eredità (Tony Harrison)

Fonte: Corriere dell'Università e del Lavoro

Nell’ambito del progetto Theatron (Il progetto Theatron. Teatro Antico alla Sapienza si propone di diffondere e condividere l’esperienza unica del teatro greco e latino classico nelle sue diverse forme e nelle sue moderne rivisitazioni), venerdì 14 gennaio 2010 la Sapienza ospita il reading di Tony Harrison, illustre poeta, drammaturgo e sceneggiatore inglese.
Classicista erudito e fedele al linguaggio proletario da dove proviene è considerato uno dei massimi esponenti della poesia contemporanea in senso lato.“Poesia è ciò che scrivo che sia per libri, readings, per il Teatro Nazionale, per l’opera o per la televisione”.

Harrison, presidente della English Classical Association e vincitore di numerosi premi letterari e televisivi (tra crui, il Prix Itaia con “Black daises”) leggerà brani tratti dalle sue opere teatrali, alcuni passi della sua raccolta in versi “Gaps” e dialogherà con gli studenti sulla propria vicenda personale tra impegno civile e rapporto con i classici.

Nel corso dell’evento, coordinato da Giovanni Greco, la professoressa Maria Grazia Bonanno dell’università Roma Tor Vergata presenterà il volume “Antigone e le Antigoni. Storia forme fortuna di un mito”, una raccolta di contributi di studiosi italiani e stranieri sulla ricorrenza del mito di Antigone dall’antichità ad oggi e sarà proiettato il dvd realizzato da Digilab in occasione dello spettacolo ‘Baccanti’  di Euripide a cura di Giovanni Ragone (DASS).

Durante l’incontro verrà annunciato il nuovo bando Theatron 2011, aperto a studenti, dipendenti e docenti della Sapienza, per la realizzazione di “Medea” di Euripide.

Per la lettura di alcune poesi di Tony Harrison in italiano con la lettura in inglese, consigliamo il sito la Casa della poesia