andreas lochmannAttesi, nel capoluogo sabino, oltre 400 concorrenti provenienti, non solo da tutta Italia ma anche dall’Estonia, dalla Finlandia, dalla Russia, dalla Polonia e dalla Romania

Fonte: Rieti in vetrina

Più di 70 partecipanti singoli e circa 40 gruppi saranno in città fino al prossimo primo maggio, quando calerà il sipario sulla kermesse organizzata al Flavio Vespasiano dall’assessorato ai Beni Culturali del Comune di Rieti e dalla Fondazione presieduta dal sottosegretario Gianni Letta, con il prestigioso patrocino dell’Unesco.

L’evento vanta la direzione artistica del maestro Walter Zappolini mentre la direzione organizzativa è affidata a Piero Fasciolo.

La serata del primo maggio sarà quella del Gran Galà con i ballerini finalisti del concorso ma anche con ospiti di livello internazionale. Sulle tavole del Flavio, per l’occasione, si esibiranno infatti Giuseppe Picone (in “Lacrimosa”, musica di Mozart) oltre a Letizia Giuliani e Vito Mazzeo (in “Pas de deux” dal Don Chisciotte, musica Minkus). Ma questo sarà solo l’epilogo di un programma come al solito ricco ed articolato che prevede una serie di iniziative e di spettacoli.
Il 24 aprile (ore 18) a piazza San Francesco tornerà l’”Hip Hop Generation” a cura di Monica Ratti e Piero Fasciolo. Lo spettacolo sarà preceduto alle 17 e 30 dall’inaugurazione, presso la sala dei portici del Comune, della mostra pittorica “Passi tra i colori” (a cura dell’Associazione Internazionale d’Arte “Punto9). L’indomani il taglio del nastro sarà per la mostra fotografica di Cristiano Castaldi e per quella pittorica di Rossella Di Dio, presso l’atrio del tetro.  Entrambe resteranno aperte fino al prossimo primo maggio.

Mercoledì 28 aprile al Flavio (ore 21) sarà di scena lo spettacolo “Otello” a cura del Balletto di Roma, diretto dal maestro Walter Zappolini (coreografie di Fabrizio Monteverde) mentre nel pomeriggio dello stesso giorno, presso la biblioteca Paroniana, si terrà la conferenza sulla danza a cura di Carmela Piccione. Giovedì 29 aprile invece estemporanea di pittura in piazza Vittorio Emanuele con la partecipazione di artisti locali ed internazionali.

Sono questi gli appuntamenti collaterali all’evento vero e proprio fatto di prove, fasi preliminari, semifinali e finali che vedranno coinvolti i numerosi concorrenti. A valutarli sarà la prestigiosa giuria presieduta dal maestro Walter Zappolini e composta da Roberto Fascilla, Carmen Panader, Susanna Beltrami, André de la Roche, Luciana Savignano e Francesca Bernabini.

L’iniziativa dell’assessorato ai Beni Culturali del prof. Gianfranco Formichetti è sostenuta da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lazio, Provincia di Rieti assessorati cultura e turismo, Fondazione Varrone, Camera di Commercio, Fondazione Capelletti.
Il supporto è dell’Atcl, dell’Ascom Confcommercio, Confindustria, Focos Iannello, So Danca, Ballet Dance Gallery.