The Falling Walls Lab fa tappa a FirenzeLa competizione internazionale è rivolta a dottorandi e giovani ricercatori che lavorano a un progetto di ricerca, un’iniziativa sociale o imprenditoriale, offrendo loro la possibilità di presentare lavori di ricerca, iniziative o modelli di business a una giuria di esperti, a colleghi e al pubblico in generale

Fonte: Researchitaly.it

Tre minuti, solo tre minuti per presentare la propria idea e confrontarsi con altri innovatori ed esperti di tutti i campi del sapere: è uno degli eventi preparatori di The Falling Walls Lab che fa tappa all'Università di Firenze giovedì 27 settembre.

La competizione internazionale è rivolta a dottorandi e giovani ricercatori che lavorano a un progetto di ricerca, un’iniziativa sociale o imprenditoriale, offrendo loro la possibilità di presentare lavori di ricerca, iniziative o modelli di business a una giuria di esperti, a colleghi e al pubblico in generale.

Alcuni tra i progetti presentati a Firenze saranno selezionati per partecipare alla conferenza finale di The Falling Walls Lab, prevista per il 9 novembre a Berlino. L’evento è promosso nell’ambito delle manifestazioni previste dall’ateneo fiorentino per la Notte Europea dei Ricercatori, che quest’anno si festeggia il 28 settembre.

The Falling Walls Lab, è il forum interdisciplinare che offre a centinaia di talenti emergenti, imprenditori e innovatori un palcoscenico per presentare il proprio lavoro. I partecipanti si mettono alla prova presentando la propria idea in soli 3 minuti.

The Falling Walls è il nome di una fondazione nata all’indomani della caduta del muro di Berlino. Ogni anno organizza una Conferenza dedicata ai temi dell’innovazione nella scienza e nella società. Nelle varie edizioni fino ad oggi tenutesi, hanno partecipato innovatori provenienti da oltre 75 paesi.