Ministero del Lavoro e INAIL. Concorso per 1.514 laureati triennali e magistrali

Il Ministero del Lavoro e l’INAIL hanno indetto un concorso per l’assunzione di 1.514 laureati triennali e magistrali con contratto a tempo indeterminato.

Fonte: Scambieuropei.info

Descrizione del concorso

E’ online il concorso pubblico, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di 1.514 unità di personale non dirigenziale da inquadrare nei ruoli delle amministrazioni del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro.

Le risorse selezionate verranno assunte con contratto a tempo indeterminato. L’accesso al concorso è soggetto a una prova preselettiva, comune a tutti i candidati, che si compone di un test da sessanta quesiti a risposta multipla da completare in sessanta minuti, e una successiva prova scritta ed una orale specifica del profilo per il quale ci si candida

Profili ricercati

  • 691 unità per il profilo di Ispettore del lavoro, Area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro ​, profilo di ispettore del lavoro Codice CU/ISPL
  • 823 unità nel profilo amministrativo/funzionario area amministrativa giuridico contenzioso Codice CU/GIUL così suddivise :
  • 131 unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro;
  • 635 unità per il profilo professionale amministrativo, area C, livello economico C1, da inquadrare nei ruoli dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro;
  • 57 unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area funzionale III – F1, da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Requisiti generali

  • cittadinanza italiana;
  • eta’ non inferiore a diciotto anni;
  • idoneità’ fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione
  • non aver riportato condanne penali
  • Requisiti di studio: per i requisiti di studio legati ai singoli profili, fare riferimento al bando sottostante

Maggiori informazioni

Leggi il BANDO di concorso

Guida alla candidatura

La domanda deve essere essere inoltrata esclusivamente via internet attraverso la piattaforma Step One 2019, compilando il modulo elettronico disponibile sul sito Ripam

E’ prevista una quota d’iscrizione di 10 euro.

Maggiori informazioni

Per le modalità di candidatura e per tutte le informazioni si rimanda al bando ufficiale.

Scadenza

11 ottobre 2019