bassanoCon i Solisti Aquilani diretti da Serena Bassano e la partecipazione del soprano Novella Bassano

Fonte: Ilgiornaledirieti.it

Anche Rieti organizza un concerto di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto, e protagonista, domani giovedì 16 aprile alle 21 al Teatro Flavio Vespasiano sarà l’orchestra dei Solisti Aquilani, una compagine di musicisti abruzzesi nota nel panorama musicale italiano e internazionale, e duramente segnata dalla calamità del 6 Aprile. Insieme a loro saranno presenti sul palco due artiste reatine, Serena e Novella Bassano, rispettivamente direttore d’orchestra e soprano. L’incasso del concerto, che è inserito nella stagione del Teatro Flavio Vespasiano, verrà devoluto in beneficenza alle popolazioni terremotate.

Inoltre all'ingresso, nell'intervallo e all'uscita dal concerto l'associazione "Obiettivo Sociale Rieti" sarà presente per un'ulteriore raccolta fondi a beneficio dei terremotati aquilani. Il programma prevede nella prima parte della serata i Divertimenti K 136 e K 138 di Mozart, e due arie per soprano e orchestra – sempre del compositore austriaco: “Per pietà bell’idol mio” e “Non curo l’affetto”. Aprirà la seconda parte “Crisantemi” di Puccini, e inoltre quattro canzoni per soprano e orchestra di Francesco Paolo Tosti, noto compositore abruzzese: “A’ vucchella”, “Malìa”, “Marechiare” e “First waltz”.

Il concerto terminerà con la famosissima romanza “ Tu che m’hai preso il cor”, tratta dall’operetta “Il paese del sorriso” di Franz Lehar, nella trascrizione creata da Serena Bassano. I Solisti Aquilani hanno alle spalle 40 anni di storia: si sono costituiti nel 1968 sotto la direzione di Vittorio Antonellini che li ha condotti per oltre trent’anni. Successivamente la direzione artistica è stata affidata prima a Franco Mannino e poi a Vittorio Parisi.

Attualmente il direttore è Vincenzo Mariozzi. Il complesso ha un repertorio che abbraccia le più diverse epoche musicali, da quella pre-barocca alla musica contemporanea. Per l’ottimo livello delle esecuzioni, gli oltre 2mila concerti effettuati, i Solisti Aquilani da molto tempo sono considerati una delle più prestigiose formazioni cameristiche del panorama internazionale. Le sorelle Novella e Serena Bassano sono due musiciste reatine, ed entrambe si sono formate al Conservatorio "Casella" de L'Aquila.

Novella ha studiato canto diplomandosi col massimo dei voti e la lode. Si è poi perfezionata con Marina Gentile, Claudio Desderi, Renato Bruson, Luis Alva e William Matteuzzi. Ha vinto il 54° Concorso Internazionale “Comunità Europea” del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, il Premio Internazionale “Enrico Caruso” di Milano, il Premio "Primo Palcoscenico" di Cesena e il Premio “Mattia Battistini” di Rieti per il ruolo di Gilda in “Rigoletto” di Verdi, ruolo che ha interpretato anche a fianco di Renato Bruson. Ha al suo attivo oltre venti titoli operistici, tra cui "Carmen" di Bizet, "L'Elisir d'amore", "Don Pasquale" e "La figlia del reggimento" di Donizetti, "La traviata" di Verdi. Ha collaborato con Massimo Ranieri, Ugo Gregoretti e Michele Mirabella.

Serena Bassano nel 2004 si è diplomata in composizione col massimo dei voti. Ha ricevuto varie commissioni dall'Orchestra Sinfonica Abruzzese: tra queste "La vita fugge" e "Cieli profondi", i cui diritti sono stati acquistati dalla Casa Editrice Musicale Sonzogno. Nel 2003 la sua composizione "Obsession" è stata eseguita in prima assoluta dagli artisti dell'Officina Musicale all'Auditorium Carloni dell'Aquila. Nel 2007 si è diplomata in Direzione d'Orchestra sotto la guida di Marcello Bufalini. Attualmente dirige il Coro Cai di Rieti.

L’associazione socioculturale “Obiettivo Sociale Rieti Sos”, da poco costituita, ha come scopo l’integrazione con i diversi attori sociali presenti sul territorio e la collaborazione sinergica col sistema dei servizi. Nasce dalla volontà di operatrici qualificate nel settore no-profit, che hanno frequentato il corso gestito dalla Regione Lazio e finanziato dal Fondo sociale europeo.

L’ingresso è a prezzo unico di 5 euro e la prevendita avverrà nella giornata di giovedì 16 aprile al botteghino del Teatro Flavio Vespasiano dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.30. Per informazioni contattare il 348.4046221.