biennalepaesaggioIl presidente della Provincia, Fabio Melilli, e il vicepresidente e assessore all'Assetto del Territorio, Roberto Giocondi, hanno presentato la Prima Biennale del Paesaggio che si svolgerà a Rieti dal 16 aprile al 3 maggio prossimo

Fonte: Provincia.rieti.it

La Biennale vuole essere un significativo momento di sintesi del lavoro dalla Provincia svolto in questi ultimi anni su questo importante tema, ma soprattutto la proiezione verso l'esterno della discussione su un settore di ricerca e sviluppo che dovrà, nel prossimo futuro, rappresentare uno dei fondamentali campi d'azione dell'Amministrazione Provinciale. Il Paesaggio concepito in tutte le sue accezioni, così come indicato dalla Convenzione Europea del Paesaggio: il Paesaggio percepito dalle popolazioni che lo vivono, il Paesaggio costruito e tramandato, il Paesaggio aggredito e da difendere. Sono questi i principali temi che la Biennale intende proporre, cercando allo stesso tempo di sensibilizzare una fascia, sempre più ampia, di società sul tema della tutela del Paesaggio spesso affidata soltanto a specialisti e addetti ai lavori. Alla manifestazione hanno già dato adesione alcune Province, che presenteranno, in una apposita sede espositiva, i progetti inerenti la stessa tematica. Sono previsti numerosi incontri, ai quali parteciperanno specialisti del settore, giornalisti, amministratori pubblici, personaggi della cultura e dello spettacolo. ''Presentiamo questa nostra importante iniziativa in un momento molto particolare per il nostro Paese - ha dichiarato il presidente Fabio Melilli -. Le notizie di questi giorni, il dramma che ha colpito il vicino Abruzzo, saranno certamente tema di impegno e di dibattito nel corso della Biennale. Insieme agli assessori e ai presidente delle province, che ci raggiungeranno a Rieti, lavoreremo per decidere cosa fare per aiutare gli aquilani. Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha accolto ieri la nostra proposta di dividere il territorio colpito dal sisma in 100 aree che rinasceranno grazie al contributo di tutte le province italiane. Come ho ribadito a Berlusconi, siamo pronti a fare la nostra parte. Abbiamo già avviato un censimento dei posti letto disponibili nella nostra provincia per dare una mano a coloro che non vogliono allontanarsi troppo dalla loro martoriata terra. Ho fatto sapere, poi, al ministro Gelmini che siamo disponibili ad ospitare le lezioni dell'Università e del Conservatorio per permettere ai giovani di continuare a vivere le loro esperienze formative. La Biennale - ha aggiunto poi il presidente della Provincia di Rieti - è una sfida sulla qualità italiana e questa iniziativa sarà utile a confrontarci sul territorio, sul suo sviluppo e sul suo futuro. Una sfida che pone il Paesaggio come elemento centrale, non solo per la sua estetica ma anche come fattore di sviluppo. C'è da fare, perciò, un grande lavoro di sensibilizzazione sul tema della qualità del nostro ambiente e noi abbiamo deciso di investire - ha concluso Melilli - su un progetto mirato a caratterizzare Rieti e il suo territorio in tema di politiche paesaggistiche.'' La Biennale del Paesaggio è un'iniziativa promossa dalla Provincia di Rieti con il sostegno dell'Unione Province d'Italia, della Fondazione Varrone e della Cariri.

Riferimenti
Consulta il programma di tutti gli eventi dal 16 aprile al 3 maggio