Romics 2019: il programma e gli eventi da non perdere

Dal 4 al 7 aprile 2019 torna il grande appuntamento internazionale su fumetto, animazione, games ed entertainment. Tra gli ospiti d'eccezione Reki Kawahara, Alessandro Bilotta e Willem Dafoe

Fonte: Tg24.sky.it

Tutto è pronto per Romics 2019. Dal 4 al 7 aprile presso la Fiera di Roma si terrà la 25esima edizione della grande kermesse dedicata al mondo del fumetto e dell'animazione, senza tralasciare games, cinema ed entertainment. Come ogni anno, tantissimi i nomi illustri che si alterneranno sul palco di Romics per raccontare la propria arte e le proprie creazioni. Tra gli altri, da non perdere gli interventi di Reki Kawahara, Alessandro Bilotta e dell'attore Willem Dafoe.

Gli ospiti attesi

“Stiamo vivendo un anno simbolo per l’immaginario fantascientifico e distopico: 'Blade Runner' di Ridley Scott è ambientato nel 2019 ed anche il grande cult 'Akira' di Otomo immagina la sua neo Tokyo in questo anno". A contestualizzare Romics 2019 è Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics. Queste importanti coordinate, tra le altre, sono state fondamentali per immaginare il grande spettacolo che si sta preparando in Fiera di Roma. Ad animarlo, ci saranno i grandi maestri internazionali, che verranno insigniti del "Romics d’Oro": Reki Kawahara, che dialogherà sulla possibilità di restare bloccati all'interno di un videogioco; Ryan Ottley, uno dei disegnatori più importanti del fumetto statunitense contemporaneo; Alessandro Bilotta, che saluterà col pubblico di Romics 2019 l'ultima puntata della sua più importante creatura, "Mercurio Loi"; George Hull che sarà il capitano di un viaggio in nuove visioni fantascientifiche; e tra i premiati ci sarà anche Willem Dafoe, una delle star più eclettiche del cinema mondiale.

Mostre per Batman e Giorgio Cavazzano

Le celebrazioni mondiali dell'ottantesimo anniversario di Batman faranno tappa in Italia, durante il Romics. Nel Movie Village ci sarà una mostra di tavole originali realizzate da artisti internazionali e italiani, statue ufficiali, omaggi d’autore, installazioni e contenuti transmediali dedicati a "l’uomo pipistrello", comparso per la prima volta sulla rivista Detective Comics numero 27 il 30 marzo del 1939. L'appuntamento è inserito all'interno nelle celebrazioni ufficiali DC Comics, partite da Austin il 15 marzo al grido "Long Live Batman", a cui è dedicato anche il manifesto di Romics 2019. Ci sarà anche una mostra di disegni originali del maestro del fumetto Disney Giorgio Cavazzano, intitolata "Giorgio Cavazzano, tra fantascienza e fantasy", e un omaggio a Cesare Zavattini, autore del primo vero fumetto di fantascienza italiano datato 1936, "Saturno contro la Terra".

I dibattiti

Tra i panel da seguire, l'attenzione sarà rivolta a "Da Blade Runner a L’uomo nell’Alto Castello fino a V for Vendetta. La fantascienza e il futuro distopico tra narrativa, fumetto e cinema": qui esperti, ricercatori e fumettisti si confronteranno sul futuro e sui suoi risvolti imprevedibili. L’incontro sarà condotto da Carlo Pagetti, grande esperto dell’opera di Philip K. Dick. Interverranno Oriana Palusci, Elena Casagrande ed Elisabetta di Minico. Paolo Barbieri e Victor Togliani saranno invece i protagonisti del panel "Draghi, astronavi e cyborg: il fantasy e la fantascienza si incontrano", in cui si confronteranno sui linguaggi del futuro e del fantasy. Nel panel "Principesse e Guerriere: dalle eroine disneyane ai racconti di formazione antichi e moderni", Valeria Arnaldi dialogherà con Francesca Carità e Marco Rocchi, autori di "Gherd. La ragazza nella Nebbia" (Tunuè). Infine, i fan di Cristina D'Avena potranno conoscerla in occasione del suo incontro dedicato a "Duets Forever - Tutti cantanto Cristina". Tanti anche gli incontri all'interno della Comics City, tra cui quello diretto da Michele Foschini, direttore editoriale di BAO Publishing, dal titolo "Ma come ti presenti?", per fornire ai giovani talenti consigli utili sulla modalità ideale per presentarsi agli editori (qui il programma completo).

I concorsi

Visitando i numerosi stand all’interno dei padiglioni della Fiera, si potranno trovare tutte le novità editoriali, dialogando con autori, disegnatori ed editori. Inoltre durante Romics 2019 saranno assegnati diversi premi, legati a concorsi volti a dare un riconoscimento all'innovazione nel fumetto. Ad esempio, ci saranno la premiazione del vincitore del Concorso Romics dei Libri a Fumetti e quella del concorso nazionale "I Linguaggi dell’Immaginario per la Scuola", realizzato in collaborazione col Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Novità assoluta di Romics 2019 è infine il Romics_Camp, una "chiamata a raccolta" rivolta a singoli o a team di innovatori e creativi con l’obiettivo di individuare idee innovative, con potenziale di mercato, nei segmenti new media ed entertainment.