Obbligo o verità

Obbligo o veritàUna studentessa americana in vacanza in Messico prende parte ad un gioco che risveglia alcune forze sovrannaturali molto pericolose

Regia di Jeff Wadlow. Un film con Lucy Hale, Tyler Posey, Violett Beane, Nolan Gerard Funk, Hayden Szeto.
Titolo originale: Truth Or Dare. Genere Horror - USA, 2018, durata 100 minuti
Orari: Multisalamoderno.com

Un gruppetto di compagni di università decide di passare il suo ultimo Spring Break in Messico. L'ultima sera della vacanza a base di margarita e shottini i ragazzi incontrano un coetaneo che li indirizza ad una chiesa abbandonata dove decidono di giocare a "obbligo o verità". Ma il gioco, ahimé, non finisce con il ritorno all'università: una forza oscura li obbliga a continuare ed alza via via la posta, costringendo i ragazzi a rivelare verità sempre più scomode e dolorose e ad impegnarsi in sfide che diventano letteralmente questioni di vita o di morte. Riusciranno i nostri eroi a sconfiggere la maledizione messicana e a portare a casa la pelle?

Obbligo o verità è l'ennesima scommessa della casa di produzione Blumhouse, specializzata in horror a basso budget, che ha alle spalle successi come Scappa e Split, nonché lavori di grana più grossa (ma commercialmente efficaci) come Paranormal Activity.

Qui però Blumhouse gioca troppo sul sicuro, imponendosi l'"obbligo" di rispettare un divieto ai minori pensato su misura per il pubblico adolescente, e rispettando una formula narrativa così rigidamente codificata da risultare artificiosa.

C'è del mestiere, da parte del regista Jeff Wadlow, anche sceneggiatore insieme a Jillian Jacobs, Michael Reisz e Christopher Roach, e la storia si lascia seguire, ma l'attenzione degli autori è più concentrata sulla dimensione "soap" delle relazioni fra i personaggi che sulla critica alla tendenza di tutti a nascondere a se stessi e agli altri la verità - la chiave di lettura con maggior potenziale horror - e ai social media, capaci di diffondere ogni tipo di messaggio in maniera virale (e virulenta). La concezione di genere più interessante, soprattutto da parte di Blumhouse Productions, è invece proprio quella di veicolare attraverso l'horror le inquietudini più profonde della contemporaneità, raccontando in forma metaforica quelle dinamiche che sfuggono alla narrazione cronachistica.
Obbligo o verità percorre strade già tracciate (vedi la saga di Final Destination, inaugurata quasi vent'anni fa) e ignora il potenziale di rinnovamento stilistico cui attingevano, ad esempio, Auguri per la tua morte o It follows.

L'ironia della quale il genere dovrebbe nutrirsi è qui relegata a qualche battuta isolata, e cede il posto al melodramma politically correct (l'amico gay che si finge etero con il papà poliziotto, la ragazza orfana che fugge dai legami affettivi). Il personaggio meno interessante, e invece più adatto a un ruolo di eroina negativa, è Olivia, la gattamorta che caccia tutti nei guai: ecco un vero archetipo da incubo, sul quale il film avrebbe dovuto fare leva con molta più convinzione.

e-max.it: your social media marketing partner
  In particular, Texas Payday Loans can cater to the needs of its residents. In this section we give only a brief summary recommendation for admission of Levitra. Full information can be found in the instructions for receiving medications with vardenafil.

In Programmazione

News image

Skyscraper

Sul grattacielo più alto del mondo scoppia un incendio. Molte vite sono in pericolo

News image

Prendimi!

Un gruppo di ex compagni di classe decide di organizzare un torneo annuale che li porterà in giro per il paese a giocare al 'Ce l'hai'

News image

La prima notte del giudizio

Sfogare la propria aggressività in 12 ore durante le quali tutto è concesso. Com'è arrivata la società a decretare questa legge?

News image

12 Soldiers

Un gruppo di dodici soldati decide di partire per l'Afghanistan all'indomani degli attacchi dell'11 settembre

News image

Giochi di potere

Il film si ispira a "Backstabbing for Beginners: My Crash Course in International Diplomacy", libro di memorie di Michael Soussan

News image

Chiudi gli Occhi

Il regista Marc Forster, dopo la regia di World War Z, torna dietro la macchina da presa per dirigere un dramma psicologico

News image

Luis e gli Alieni

Luis non ha un bel rapporto con il padre che vorrebbe mandarlo in collegio. Ma le cose cambiano quando fa amicizia con tre piccoli alieni

News image

Obbligo o verità

Una studentessa americana in vacanza in Messico prende parte ad un gioco che risveglia alcune forze sovrannaturali molto pericolose

News image

Jurassic World - Il regno distrutto

Il sequel di Jurassic World

© 2008-2018 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito