Banner

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter!

Porta Futuro

PORTA FUTURO RETE UNIVERSITA'

Job | Ricerca Lavoro

JOB | Ricerca Lavoro Scopri la Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.
Premi di laurea 2018, 70mila euro da assegnare a neolaureati da qui a settembre
Borse • Concorsi • Job
Venerdì 06 Luglio 2018

Premi di laurea 2018, 70mila euro da assegnare a neolaureati da qui a settembreCon l’arrivo dell’estate tornano anche i premi di laurea. Atenei universitari, enti pubblici ed associazioni mettono in palio premi in denaro o altre gratificazioni per premiare la qualità e il percorso di studio dei migliori studenti italiani

Fonte: Repubblicadeglistagisti.it
di Giulio Monga

Oltre ai bandi che le università rivolgono esclusivamente ai propri studenti, ne esistono anche molti cui possono partecipare i laureati senza distinzione di ateneo di provenienza. Proponiamo una breve rassegna dei principali premi messi in palio questa estate a livello nazionale, per un valore otale di quasi 70mila euro!

La scadenza più vicina è giovedì 5 luglio, per presentare la propria candidatura per il premio di Laurea Fei (Federazione Erboristi Italiana).
Il concorso, giunto alla sua settima edizione, mette in palio due premi da 1.500 euro, rivolti a laureati di facoltà come Scienze e tecniche Erboristiche, Scienze e tecnologie Farmaceutiche e Scienze farmaceutiche applicate che abbiano discusso la propria tesi tra il 1° luglio 2016 e il 30 giugno 2018. Per partecipare è necessario inviare a mezzo posta all’indirizzo “Federazione Erboristi Italiani – F.E.I. – Confcommercio Ufficio di Presidenza P.zza G.G. Belli, 200153 Roma” la documentazione descritta nel bando. Nello specifico occorre inviare la domanda di partecipazione, allegata al bando e scaricabile dal sito ufficiale della Fei una copia della tesi in Pdf, assieme ad sintesi in word di massimo dieci pagine (con grafici e tabelle), il modulo di iscrizione alla Fei nel settore laureati in Tecniche erboristiche, la domanda di partecipazione, la certificazione di laurea con voto, certificato di nascita e autorizzazione per la privacy. Attenzione però, perché candidarsi a questo premio non è gratuito: costa 70 euro, da pagare tramite bonifico. alla Federazione Erboristi Italiani.

Il 5 luglio è anche l’ultimo giorno per poter partecipare al bando per l’assegnazione del premio di laurea messo in palio dall’Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti).
L’associazione offre tre premi da mille euro, destinati rispettivamente a laureati in discipline giuridiche, umanistiche e sociali (es. filosofia o psicologia) e uno per le altre discipline, che abbiano discusso una tesi giudicata in linea con lo statuto e le posizioni dell’associazione sui principali temi etici. La tesi dovrà essere inviata via e-mail, assieme ad abstract, currriculum, domanda di partecipazione e documento d’identità, all’indirizzo info [chiocciola] uaar.it.

Lunedì 9 luglio è, invece, la data da segnare sul calendario per i laureati magistrali (con 110 e lode) in economia che volessero partecipare al bando per il premio Manlio Resta, promosso dall’omonima associazione dedicata alla memoria dell’economista.
In realtà, il termine di scadenza del bando è il 27 luglio, ma per poter presentare la propria candidatura è necessario inviare, entro appunto il 9 luglio, la richiesta di attivazione di una propria cartella personale all’indirizzo e-mail premio.laurea [chiocciola] fondazioneresta.it. Nella cartella in questione dovranno quindi essere caricati: scansione del modulo di domanda partecipazione sottoscritto e firmato, tesi di laurea originale e scansione della lettera di presentazione del relatore con firma autografa, più tutta la documentazione indicata nel modulo di domanda di partecipazione. Dato che il bando si rivolge a coloro che si laureano entro il 29 luglio, chi non disponesse di un certificato di laurea il 9 lo potrà inviare via e-mail in un momento successivo. Il premio, una somma in denaro di 3.300 euro, sarà assegnato entro il 31 dicembre.

Per gli ingegneri, ma anche per laureati e studenti di altri indirizzi tecnico-scientifici, un’occasione interessante può essere il premio messo in palio da Vdi Italia (sezione italiana del «Verein Deutscher Ingenieure» - Associazione Tedesca degli Ingegneri). L’associazione, infatti, ha stanziato mille euro da assegnare a studenti e laureati che abbiano svolto lavori – tesi ma anche ricerche individuali o approfondimenti – in collaborazione con istituzioni tedesche, come università, istituti professionali, società o associazioni, o che abbiano comunque un nesso con la Germania. I lavori, che possono essere segnalati anche dai professori oltre che dagli studenti e dai laureati, devono essere particolarmente rilevanti dal punto di vista delle innovazioni tecnologiche e delle soluzioni ingegneristiche. La presentazione va presentata al segretario Vdi Italia entro il 15 luglio con una semplice richiesta, corredata con una breve motivazione, un riassunto e una copia del lavoro, da inviare via e-mail all’indirizzo italy [chiocciola] vdi.de. Si accettano lavori in italiano, tedesco e inglese.

Una data ricca di scadenze è martedì 31 luglio. Innanzitutto, entro quella data il Forum della Meritocrazia e Allianz Worldwide Partners chiudono le candidature per il «Premio Valeria Solesin»,
quest’anno alla seconda edizione, dedicato alla memoria della studentessa veneziana rimasta uccisa il 13 novembre 2015 durante l’attentato del Bataclan. Il bando offre premi per un valore complessivo di 42.620 euro, di cui dieci riconoscimenti in denaro e quattro opportunità di stage. Gli stage, in particolare, si terranno presso Bosch (con ricompensa totale di 4.620 euro), TRT Trasporti e Territorio (2.400 euro), Zurich (2.400 euro) e Lablaw (1.200 euro) e saranno organizzati – per quanto riguarda durata e progetti formativi – in base agli specifici profili dei vincitori. Il bando è rivolto a laureati magistrali in economia, sociologia, giurisprudenza, scienze politiche, demografia e statistica. Ispirato all’attività di ricerca di Solesin, il concorso si rivolge ai laureati che abbiano affrontato il tema della donna del mercato del lavoro, «mettendo in luce sia i fattori che ostacolano la maggiore presenza femminile nel mercato del lavoro in Italia, sia le buone pratiche di conciliazione introdotte dalle aziende e dalle istituzioni». Per partecipare è necessario inviare all’indirizzo e-mail premiovaleriasolesin [chiocciola] gmail.com la seguente documentazione: dati anagrafici, liberatoria alla consultazione pubblica della tesi, consenso al trattamento dei dati personali, copia digitale della tesi, curriculum vitae et studiorum, abstract di massimo 2.500 battute, una breve motivazione sulla rilevanza della tesi per lo studio dell’impatto socioeconomico della presenza e dei talenti femminili nel mondo del lavoro.

Sempre il 31 luglio scade il termine del bando del premio di laurea Icd (Italian Cruise Day)
. Si tratta di una somma di mille euro stanziata dal centro di ricerca «Risposte Turismo» e che sarà assegnata a un laureato in qualsiasi disciplina che abbia realizzato una tesi – triennale, magistrale, master – in cui sia stato approfondito il tema dell’industria delle crociere. Il premio sarà assegnato in una cerimonia pubblica che si terrà il 19 ottobre a Trieste, proprio in occasione dell’Italian Cruise Day 2018. Per partecipare è necessario compilare il relativo form online inserendo tutta la documentazione richiesta.

Sempre a proposito di turismo, il 31 luglio è anche l’ultimo giorno utile per poter partecipare al bando per il premio di laurea messo in palio da Risposte Turismo in occasione della seconda versione dell’evento «Shopping Tourism – il forum italiano». Si tratta di una cifra di mille euro che sarà assegnata a un laureato di qualsiasi disciplina che abbia discusso una tesi (anche di master) relativa allo shopping-tourism o che, comunque, abbia approfondito il tema nel contesto di un lavoro più ampio dedicato ad un altro argomento. In questo caso candidarsi è molto semplice, in quanto sarà sufficiente compilare il form dedicato sul sito ufficiale dell’evento.

E ancora il 31 luglio scadono i termini per la partecipazione al bando per la 16esima edizione del premio giuridico «Nicola e Leonardo Coviello». Un premio del valore di mille euro elargito dalla Pro Loco di Avigliano per valorizzare i laureati in giurisprudenza più meritevoli del territorio della Basilicata (sia nati lì che residenti da almeno tre anni). La tesi di laurea, assieme ad i certificati di nascita e di residenza dovranno essere inviati a mezzo posta «Pro Loco Avigliano – Corso Gianturco 42, 85021, Avigliano (Pz)».

31 luglio è una data da annotare anche per gli ingegneri appassionati di energie rinnovabili o di sostenibilità industriale e ambientale
: il dipartimento di Ingegneria Industriale dell’università di Padova mette in palio due premi dal valore di 2.197 euro ciascuno dedicati alla memoria di Federico Amato e fortemente voluti dalla sua famiglia. Possono partecipare al bando i laureati di tutta Italia. Per farlo è necessario inviare la domanda di via pec all’indirizzo dipartimento.dii [chiocciola] pec.unipd.it, consegnarla a mano presso il dipartimento stesso o inviarla per posta al «Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’università degli Studi di Padova, via Gradenigo, 6/a – 35131 Padova». La domanda dovrà essere corredata di copia della tesi, riassunto di massimo dieci pagine, indicazione del tema scelto tra i due oggetto del concorso e copia di un documento d’identità.

Per gli appassionati di alpinismo, invece, venerdì 31 agosto, è la deadline per partecipare al bando per il Premio «Fabio Favaretto»
. Si tratta di un concorso organizzato dal Cai (Club alpino italiano) e in cui si possono vincere due borse di studio da mille euro ciascuna rivolte a laureati magistrali, ricercatori e dottorandi che abbiano realizzato una tesi sulla gestione e la preservazione del territorio montano, alpino ed appenninico, tra il 1° gennaio 2017 e il 31 agosto 2018. Il concorso è diviso in due categorie: «L’uomo e la montagna» e «Nuove proposte». Per partecipare occorre inviare una domanda di partecipazione con la documentazione necessaria a «Segreteria “Premio Fabio Favaretto” – c/o Andrea Grigolo – via Tevere 56 - 30173 Mestre-Venezia».

Il 31 agosto è una data da segnare sul calendario anche per gli appassionati di francobolli. Il Cifo (associazione dei Collezionisti Italiani di Francobolli Ordinari) assegna, infatti, un premio dal valore di 3mila euro dedicato alla memoria di Giovanni Riggi di Numana.
Il premio si rivolge ai laureati in discipline storiche o economiche che, tra il 2015-16 e il 2017-18, abbiano discusso una tesi su tematiche come la storia della scrittura, la comunicazione epistolare, la storia della posta e dei suoi servizi, l’evoluzione dei sistemi di trasporto della corrispondenza. Nell’attesa della pubblicazione del bando, per informazioni dettagliate è possibile mandare una e-mail a segreteria [chiocciola] cifo.eu o contattare il Cifo per posta all’indirizzo «Claudio Ernesto Manzati, Via Cesare Pascarella, 5 – 20157 Milano» o al numero di cellulare indicato sull’annuncio.

Entro sabato 1° settembre, invece, devono arrivare le candidature per partecipare al bando per la quarta edizione del premio per le migliori tesi di laurea o di specializzazione sulla «Sindrome di Pitt-Hopkins»
, messo in palio dall’omonima associazione. Il bando si rivolge a laureati in medicina, biologia, psicologia, fisitioreapia ed altri laureati o specialisti in discipline sanitarie correlate. I premi, sei in tutto, consistono in una somma di 500 euro ciascuno. Per partecipare occorre inviare certificato di laurea con voto e copia elettronica della tesi alla coordinatrice del comitato scientifico, Marcella Zollino, al recapito «Prof.ssa Marcella Zollino – Istituto di Genetica Medica, Università Cattolica Sacro Cuore, Policlinico A. Gemelli – Largo F. Vito 1, 00168 Roma».

e-max.it: your social media marketing partner
  unsecured personal loans . In rare cases, the smarting in eyes and the tumefaction of eyelids can happen. In case of long term Cialis Black administration the side effects become less perceptible or disappear at all.

© 2008-2018 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito