Banner

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter!

Porta Futuro

PORTA FUTURO RETE UNIVERSITA'

Job | Ricerca Lavoro

JOB | Ricerca Lavoro Scopri la Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.
Parte dal Cern il viaggio che porterà ai primi istanti del Big Bang
Attualità
Venerdì 27 Novembre 2015

Parte dal Cern il viaggio che porterà ai primi istanti del Big BangAll’interno del Lhc nuove collisioni di ioni a energia record, si studia la “zuppa” di particelle dei primissimi istanti di vita dell’universo

Fonte: La Stampa

Comincia il viaggio all’alba del Big Bang: all’interno del più grande acceleratore del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra, sono state ottenute collisioni di particelle ad energie da record, mai raggiunte finora da nessuna macchina.

Riacceso nel giugno scorso all’energia record di 13.000 miliardi di elettronvolt (TeV), l’Lhc ha completato la fase di collisioni fra protoni ed al suo interno hanno cominciato a scorrere i primi fasci stabili di ioni pesanti, ossia ioni di piombo. Per un mese i quattro esperimenti dell’acceleratore (Cms, Atlas, Alice e per la prima volta Lhcb) raccoglieranno i dati relativi alle nuove collisioni.

«È tradizione far collidere gli ioni per circa un mese ogni anno come parte del programma di ricerca di Lhc», osserva il direttore generale del Cern, Rolf Heuer. «Quest’anno però - rileva - è speciale perché raggiungiamo una nuova energia ed esploreremo la materia a uno stadio molto precoce del nostro universo».

Le collisioni di ioni permetteranno, infatti, ai fisici del Cern, di cui fanno parte circa 1.500 italiani, la metà dei quali coordinati dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) - di studiare uno stato della materia, chiamato plasma di quark e gluoni: una vera e propria «zuppa» di particelle esistita appena pochi milionesimi di secondo dopo il Big Bang.

«Stiamo raccogliendo dati di ottima qualità, a un’energia di collisione mai ottenuta prima», rileva Federico Antinori, Physics Coordinator di Alice, della sezione dell’Infn di Padova. Per il portavoce dell’esperimento Alice, Paolo Giubellino, «sono numerose le questioni molto calde da affrontare con le collisioni di ioni per le quali il nostro esperimento è stato specificatamente disegnato».

e-max.it: your social media marketing partner

Condividi

  Proviron Bodybuildingcash advance loans . If you have already decided to take Generic Levitra, be sure to consult a doctor, you don't have any contraindications and act strictly due to a prescription.

© 2008-2017 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito