Banner

Campus App Download

Scarica l'App di Campus.Rieti.it
Compatibile con iPhone, iPod touch e iPad.
Download

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter! Abbonati ad un Feed RSS!

Job | Ricerca Lavoro

JOB | Ricerca Lavoro Scopri la nuova Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.
Tecnologia. "Ripassiamo insieme su Skype". Così ti preparo l'esame in Rete
Attualità
Lunedì 11 Luglio 2011

Tecnologia. "Ripassiamo insieme su Skype". Così ti preparo l'esame in ReteGli studenti utilizzano sempre più - e in  modo sempre più accurato - gli strumenti offerti dalla tecnologia

Fonte: la Repubblica
di Manuel Massimo

C'è almeno un campo in cui gli studenti superano (e di gran lunga) i docenti: la tecnologia. Tutte le conoscenze informatiche che gli over 40 oggi in cattedra hanno dovuto apprendere da zero, come se si trattasse di lingue straniere, gli under 20 sui banchi le "respirano" da quando sono nati e non hanno avuto bisogno di studiarle: ne hanno assoluta padronanza e utilizzano a loro vantaggio questa innata capacità legata all'età. E così oggi le "sudate carte" sono state sostituite dai "luminosi schermi" (del computer, del tablet o dello smartphone): oltreché sui libri tutto l'occorrente per preparare un'interrogazione a scuola o un esame all'università è presente in Rete, a portata di polpastrello. Basta saper cercare nei "posti giusti" e condividere le proprie esperienze online per poter attingere preziose informazioni dagli altri utenti della community.

Gruppi di studio su Facebook. Il re dei social network non rappresenta soltanto la principale fonte di distrazione dallo studio: Facebook viene oggi utilizzato da un numero crescente di ragazzi per raccogliere informazioni su un determinato argomento, redigere tesine e instaurare gruppi di studio "virtuali" per preparare il programma di un esame. Una vera e propria piattaforma didattico-multimediale autogestita che consente di monitorare l'iter di avvicinamento all'interrogazione o all'esame confrontando in tempo reale la propria preparazione con quella degli

altri. Un discorso che vale per l'università, certo, ma sta prendendo piede anche tra gli studenti delle scuole superiori, come dimostrano i tanti gruppi "tematici" nati proprio quest'anno a ridosso dell'esame di Maturità.

Forum, l'aiutino è tecnologico. In vista di una verifica i forum studenteschi della Rete rappresentano delle moderne agorà telematiche: lì si possono fare domande, sollevare dubbi, chiedere suggerimenti e attendere fiduciosi le risposte da parte degli altri utenti registrati. Gli argomenti sono tanti, ma la suddivisione per aree d'interesse facilita il compito: basta attenersi a elementari regole di bon ton in Rete (la cosiddetta netiquette, ndr) e non andare "off-topic": "l'aiutino tecnologico" non tarderà ad arrivare. Un viatico per superare brillantemente un momento d'impasse.

Motori per non perdere la bussola. Le informazioni presenti in Internet hanno, però, una piccola/grande controindicazione: sono assolutamente troppe. Per evitare di perdersi nel mare magnum della Rete è fondamentale, dunque, "selezionare": utilizzare al meglio un motore di ricerca semplifica questo compito, eliminando le ridondanze e focalizzando l'attenzione sui punti salienti da analizzare nel corso della propria navigazione. Altro aspetto da tenere in considerazione è l'attendibilità delle fonti: alcune informazioni presenti in Rete vanno prese con le molle e verificate perché il fatto che sia "scritto su Internet" non certifica affatto che sia vero e - soprattutto - non giustifica eventuali sfondoni in sede d'esame.

Videolezioni, il prof è online. Materiali didattici suddivisi per materia e afferenti a tutti i campi dello scibile umano sono presenti in siti specializzati: vere e proprie miniere che contengono un'enorme quantità di corsi completi, videolezioni a puntate organizzate in ordine cronologico e documentari disponibili gratuitamente online. In molti casi i contenuti audio/video sono caricati direttamente su un apposito canale YouTube e costituiscono un punto di partenza per ulteriori approfondimenti su argomenti simili. Uno strumento adatto ai ragazzi ma molto utile anche per i professori (almeno per quelli più tecnologici, ndr) che vogliono "rinfrescare" un po' i contenuti delle loro lezioni in aula.

Skype per lingue e ripasso "dal vivo". Se fino a pochi anni fa telefonare all'estero faceva lievitare pericolosamente il costo della bolletta, oggi grazie a programmi di videochiamata via Internet come Skype è possibile essere connessi con tutto il mondo gratuitamente o spendendo davvero poco. Per questo c'è chi utilizza il programma di chiamate peer-to-peer per partecipare - quasi a costo zero - a lezioni di lingua straniera in videoconferenza con insegnanti madrelingua o a conversazioni audio/video in tempo reale con ragazzi lontani migliaia di chilometri. Ma la videochat è un canale di comunicazione utile anche per ripassare la lezione con il compagno di banco che, magari, abita dall'altra parte della città. Una tecnologia "glocal" che annulla le distanze e moltiplica le conoscenze.

Condividi

  GoogleNews

© 2008-2014 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.