Banner

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter!

Porta Futuro

PORTA FUTURO RETE UNIVERSITA'

Job | Ricerca Lavoro

JOB | Ricerca Lavoro Scopri la Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.
Due italiane tra le 25 donne geniali della robotica 2018
Attualità
Giovedì 11 Ottobre 2018

Due italiane tra le 25 donne geniali della robotica 2018Nella classifica internazionale per la seconda volta dal 2015

Fonte: ANSA

Due ricercatrici italiane sono fra le donne geniali della robotica nella classifica internazionale stilata per il 2018 da RoboHub, la più grande comunità scientifica degli esperti di robotica di tutto il mondo. Sono Rita Cucchiara, esperta di computer vision dell'Università di Modena e Reggio Emilia, e Laura Margheri, arrivata all'Imperial College di Londra dall'Italia, dove si è specializzata in robotica soffice nell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

Entrambe si occupano di campi nuovissimi e che sanno di futuro, così come le altre donne della classifica, fra progettiste di robot umanoidi e rover marziani, intelligenza artificiale e apprendimento automatico. Ci sono anche una maker che ha costruito un robot che pulisce le spiagge e una scrittrice di fantascienza. Con ben 13 posizioni gli Stati Uniti dominano la classifica, nella quale per la prima volta entra un'africana, l'esperta di informatica Brenda Mboya, della Ashesi University in Ghana.

Rita Cucchiara è un'esperta di intelligenza artificiale e insegna Computer Vision nel dipartimento di Ingegneria 'Enzo Ferrari' dell'Università di Modena e Reggio Emilia e dal 1998 ha guidato il laboratorio specializzato nel riconoscimento delle immagini AImageLab. Coordina inoltre il laboratorio dello stesso dipartimento universitario dedicato allo studio dell'interazione uomo-macchina. Dal 2016 al 2018 è stata presidente dell'Associazione italiana di computer vision, pattern recognition e machine learning (Cvpl) e attualmente dirige il laboratorio del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica (Cini) per l'intelligenza artificiale e i sistemi intelligenti.

Laura Margheri lavora nell'Aerial Robotics Laboratory dell'Imperial College di Londra, dove studiia i robot soffici, e dal 2014 presiede il Comitato delle donne ingegneri della Società di Robotica e Automazione. A Londra è arrivata dopo il dottorato in Italia, con il gruppo dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa guidato da Cecilia Laschi. Quest'ultima era entrata nella classifica delle donne della robotica 2015 insieme alla collega Barbara Mazzolai, dell'Istituto Italiano di tecnologia (Iit).

"Mi fa piacere che ci siano ancora delle italiane della classifica di Robohub perchè l'Italia è forte nella robotica", ha detto all'ANSA Cecilia Laschi. "Mi fa piacere per Laura, che era nel mio gruppo, e per Rita Cucchiara, che ho conosciuto recentemente e con la quale - ha detto ancora - siamo in contatto perché la robotica e l'intelligenza artificiale si stanno avvicinando sempre di più".

e-max.it: your social media marketing partner
  The main criterion for them is your ability to repay any Wisconsin Loans Online, they are not interested in your previous attempts, the current one is all that matters. In this section we give only a brief summary recommendation for admission of Cheap Levitra. Full information can be found in the instructions for receiving medications with vardenafil.

© 2008-2018 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito