Banner

Seguici su:

Seguici su Facebook Seguici su Twitter!

Porta Futuro

PORTA FUTURO RETE UNIVERSITA'

Job | Ricerca Lavoro

JOB | Ricerca Lavoro Scopri la Sezione JOB, per cercare lavoro in Italia ed all'estero.
Laurea, la classifica di chi guadagna di più al primo impiego
Attualità
Mercoledì 10 Ottobre 2018

Laurea, la classifica di chi guadagna di più al primo impiegoPrimo impiego, chi esce dai Politecnici prende 28.180 euro, 3 mila euro sopra la media

Fonte: Corriere della Sera
di Irene Consigliere

Meglio laureati o diplomati? Se lo stipendio è una delle priorità, le migliori gratificazioni arrivano senza dubbio con il titolo di studio di più alto livello, se si è uomini e con lauree tecnico-scientifiche come matematica, informatica ma soprattutto ingegneristiche. Secondo il 25°rapporto del 2017 di OD&M Consulting, società di Gi Group specializzata in HR Consulting, i neolaureati al loro ingresso nel mondo del lavoro (1-2 anni di esperienza) hanno una retribuzione fissa in media pari a 26.608 euro, il 15,8% in più, circa 3.650 euro, rispetto ai non laureati(22.969 euro). Lo scarto aumenta con il proseguimento della carriera, fra gli impiegati con 3-5 anni di esperienza un laureato ha una retribuzione fissa(28.690 euro) superiore del 17,4%, poco più di 4.250 euro, rispetto a un non laureato (24.427 euro).

In media

Quali sono invece le differenze per tipologia di laurea? Alla prima occupazione la retribuzione fissa di un giovane laureato è in media 25.180 euro, una cifra superiore alla retribuzione dei non laureati con più esperienza. Tuttavia è la laurea magistrale a premiare maggiormente: lo stipendio di partenza è di 26 mila euro, superiore al diplomato con 3-5 anni di esperienza (+12,2% pari a 2.800 euro in più). Non si tratta solo di valutare la lunghezza degli studi ma conta la facoltà scelta. Le lauree che offrono una retribuzione migliore alla prima occupazione sono quelle tecnico-scientifiche (26.600 euro), in particolare quelle ingegneristiche per le quali la retribuzione media in ingresso nel mondo del lavoro sale a 28.180 euro.

Lettere e matematica

Le lauree che invece «pagano» meno sono quelle umanistiche (22.400 euro) e in particolare quelle legate alle lauree letterarie (20.976 euro). Mentre i laureati in discipline giuridico-economiche hanno una retribuzione superiore alla media del 3,5%, poco meno di 900 euro. Un laureato in ingegneria guadagna invece in media il 34,3% in più, circa 7.200 euro, rispetto a un laureato in discipline letterarie. Bisogna poi analizzare la differenza degli stipendi tra uomini e donne. I primi sono sempre superiori indipendentemente dal titolo di studio e dall’anzianità professionale, anche se emergono alcune differenze. Fra i laureati lo scarto tra donne e uomini è sempre inferiore rispetto ai non laureati. La laurea quindi attenua il gap retributivo di genere. Per capire se il proprio stipendio è proporzionato a responsabilità e competenze, c’è il servizio Quantomipagano, di Gi Group, su www.corriere.it/economia/quantomipagano.

e-max.it: your social media marketing partner
  There are three major facts that should be watched out for in all payday loans in the United States. This pill gives a hand to thousands who suffer from erectile dysfunction. People who take Viagra Super Active can forget about their impotence and have a normal intimate life.

© 2008-2018 Sabina Universitas - Polo Universitario di Rieti S.C.p.A. (P.I. 00982440570). Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla nostra sezione Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito